Rassegna Stampa

Roma, Pjanic verso l’addio: sarà sfida tra Real, Psg e Manchester City

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-03-2016 - Ore 20:05

|
Roma, Pjanic verso l’addio: sarà sfida tra Real, Psg e Manchester City

Repubblica.it (M.Pinci) – A volte l’apparenza inganna, ma difficilmente sarà questo il caso. anzi. Miralem Pjanic si mette sul mercato. L’impressione è nettissima e emerge chiaramente dalle sue parole, pronunciate dal ritiro della Bosnia in conferenza stampa, un paio di giorni fa (ma emerse soltanto oggi): “Club interessati a me? Le voci sono normali e ci sono abituato, ho imparato a conviverci da tempo. Quando c’è un interesse reciproco gli accordi sono sempre facili e veloci“.

PJANIC FA PARTIRE L’ASTA – La frase la lascia cadere così, senza dire chi potrebbe avere un interesse nei suoi confronti. La cosa certa è che la Roma, per la prima volta, è davvero pronta a cedere il regista bosniaco: nel 2013 a fermare il suo addio fuSabatini, che lo “impose” a Garcia a costo di sacrificare il figlioccio Lamela. L’anno dopo saltò per un nulla la cessione già combinata al Barça (che in extremis virò su Rakitic). La prossima estate però i tempi dell’addio saranno maturi: lo sa la Roma, che ha deciso di cederlo prima del 30 giugno per risanare il bilancio prima della chiusura con quei soldi. Ma lo sa anche il calciatore, che dopo 5 anni a Roma, nonostante un rapporto idilliaco con la città, ha capito come sia arrivato il momento di cambiare.

SFIDA REAL-PSG-CITY – A febbraio ci sono stati dei colloqui indiretti con il Real Madrid, nei giorni in cui le merengues erano a Roma per il match con i giallorossi. Poi s’è fatto sotto il Psg, favoritissimo, che per lui ha un discorso aperto da almeno due anni, anche perché potrebbe impiegarlo come calciatore formato in un vivaio francese (quello del Metz). E alla finestra c’è pure il City di Guardiola. Alla Roma è vincolato da una clausola di 45 milioni di euro, anche se per prenderselo possono bastarne meno:una quarantina e l’affare si può fare. Perché, come dice lo stesso Pjanic, “quando c’è interesse reciproco gli accordi sono facili e veloci“.

Fonte: Repubblica.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom