Rassegna Stampa

Roma prima della classe

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-09-2013 - Ore 08:15

|
Roma prima della classe

Ancora i romani, come a Livorno, e stavolta per salire lassù, accanto al Napoli, a punteggio pieno. Di nuovo Florenzi, e visto che al Tardini non stecca mai, pure Totti che realizza il primo gol stagionale.

Pesantissimo. Vale il primato in classifica nella settimana che porta al derby. Nel finale il rigore di Strootman, fucilata dal dischetto, per il 3 a 1 al Parma. 

RIPRESA DA BIG
Garcia vince la partita nella seconda parte. Come al Picchi e come contro il Verona. Nella circostanza rimontando la rete di Biabiany e conquistando il successo con autorità e spigliatezza. In difesa pochi rischi, a conferma della compattezza tra i reparti e del sacrificio di tutti gli interpreti. Il tecnico francese eguaglia Spalletti che, 6 anni fa, conquistò tre vittorie nelle prime tre gare del torneo e si giocò lo scudetto fino all’ultimo secondo. 

IN ATTESA DELL’ERRORE
Donadoni si specchia nel collega e scopre che l’assetto per un tempo è efficace. Sia il Parma che la Roma cercano di colpire con ripartenze improvvise che, quasi sempre, scaturiscono dall’errore di chi porta palla o tenta il dribbling. Si somigliano nella prima parte le due squadre, anche se inizialmente i giallorossi hanno l’iniziativa. Che però non serve se non alzi il ritmo. Il possesso palla diventa scontato e senza il centravanti usare i cross dai lati diventa inutile. Ljajic a sinistra fa poco, a destra Florenzi partecipa almeno di più. Totti sta lontano dalla porta e le due conclusioni sono catturate da Mirante. 

IL GRAN GOL DEL PAREGGIO
L’equilibrio salta solo perché Biabiany inventa una rete da playstation: colpo di testa in tuffo, plastico e da spiaggia, con palla vicinissima al palo e imprendibile per De Sanctis, per la prima volta battuto in questo torneo. L’assist dalla destra è di Cassani: Castan scivola e cade, lasciano il volo in libertà all’ala francese che festeggia l’1 a 0 al trentanovesimo. [...] 

MEGLIO A DESTRA
Se Ljajic latita e Balzaretti annaspa, rendendo a sinistra complicato il lavoro di Strootman che dà l’impressione di moltiplicarsi, sulla fascia opposta si vedono le azioni migliori. Da quella parte c’è qualità. E corsa. Con Maicon che sa farsi sentire anche nelle situazioni delicate in area giallorossa, Pjanic che è sempre al centro del gioco e Florenzi che comunque ha la bava alla bocca. Non è un caso che, subito dopo l’intervallo, la Roma costruisca lì l’azione del pari. Inizialmente c’è pure Ljajic che tenta di difendere il pallone e che alla fine finisce nella zona di Pjanic. Tocco in profondità per Florenzi che fa un passo e scarica di forza in rete sbucciando il palo[...] 

228
Segna sempre lui: con questa rete Totti tocca quota 228 gol in Serie A. E questo è il 18° del capitano al Parma
Il francese cambia ancora sui lati: Marquinho per Florenzi. Cassano scompare e Totti, su lancio di Strootman e tenuto in gioco da Gobbi, mette a sedere Mirante e realizza il 2 a 1 al venticinquesimo. E’ la diciannovesima rete del capitano al Parma ( compresa quella in Coppa Italia) e la numero 228 in A. Qui fece centro l’ultima volta in trasferta, il 31 ottobre 2012. Su azione non segnava dal 16 febbraio, alla Juve e in campionato dall’8 aprile su rigore alla Lazio. Garcia fa uscire Totti e dà spazio a Borriello che si vede accanto a De Sanctis per salvare il successo. Cassani atterra Gervino in area: rigore trasformato di potenza da Strootman al trentanovesimo. Prima rete giallorossa per l’olandese, aspettando la Lazio.

Fonte: (Il Messaggero – U.Trani)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom