Rassegna stampa

Roma, quanti problemi in corsia. Di Francesco ha solo tre esterni

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-07-2017 - Ore 08:18

|
Roma, quanti problemi in corsia. Di Francesco ha solo tre esterni

IL CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - C’è un problema grosso sulle fasce in casa romanista. Non è un caso, infatti, che nella lista di acquisti presentata da Eusebio Di Francesco al d.s. Monchi, oltre al vice-Dzeko (va avanti la trattativa col Sassuolo per Defrel ma la Roma sta provando a convincere il River Plate ad abbassare da 18 a 15 milioni la clausola di Alario) e ad un altro centrale difensivo (sembra in dirittura d’arrivo la trattativa con lo Schalke 04 per Nastasic, si tratta per 15-20 milioni), ci siano «due esterni alti e uno basso».

Dopo le partenze di Salah e Mario Rui, in rosa non ci sono nemmeno quattro esterni titolari, cioè uno per ruolo: i soli disponibili, infatti, sono Bruno Peres, Perotti ed El Shaarawy, con gli ultimi due in concorrenza per la stessa maglia. Le possibilità che per l’inizio della stagione – il campionato comincerà il 20 agosto – possano tornare a disposizione gli infortunati Florenzi, Emerson Palmieri e Karsdorp sono molto basse. Il terzino olandese, arrivato per 15 milioni di euro (più bonus) dal Feyenoord,ha detto nei giorni scorsi di sperarci, ma ad oggi il titolare sarebbe Bruno Peres. «Sarò un altro-ha dichiarato un paio di giorni fa il brasiliano – voglio tornare il giocatore che ha fatto innamorare tanti tifosi». Se ci riuscirà, il primo ad essere felice sarà proprio Di Francesco.

Discorso simile, sempre a destra, per Alessandro Florenzi. Il suo recupero procede nel migliore dei modi – continua ad alternare lavoro in palestra ed in campo – l’umore sembra buono, ma la doppia rottura (la prima ad ottobre, la seconda a febbraio) del crociato del ginocchio consiglia cautela. «Meglio aspettare quindici giorni in più che forzare i tempi», il pensiero di Di Francesco, che non ha ancora chiarito in quale ruololo vede meglio. La richiesta di due esterni alti farebbe pensare ad un ritorno alle origini, nella posizione di mezz’ala che lo ha visto esplodere nel primo anno di serie A, con Zeman.

Di nomi per il sostituto di Salah nelle ultime ore se ne sono fatti tanti. È tornato di moda, ad esempio, Yarmolenko, che la Dinamo Kiev valuta circa 20 milioni; non è mai tramontato, invece, Suso, che però sta trattando da tempo il rinnovo col Milan. La Roma sarebbe pronta ad inserirsi solamente nel caso non dovesse esserci l’accordo. Un calciatore di prospettiva è il turco classe ’97 Cengiz Under del Medipol Basaksehir:soprannominato il Dybala turco, su di lui fino a poche settimane fa c’erano anche la Juventus e il Tottenham, poi si è fatto vivo anche il Manchester City. Per la fascia sinistra di difesa, invece, continuano a piacere Riza Durmisi del Betis e Kostas Stafylidis dell’Augsburg.

Fonte: IL CORRIERE DELLA SERA-PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom