Rassegna Stampa

La Roma regina del possesso palla

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-11-2014 - Ore 19:15

|
La Roma regina del possesso palla

Quando da queste parti si parlava asturiano, bastavano tre passaggi in fila per celebrare il modello del tiki-taka. Il calcio alla spagnola fatto di passaggi e tocchi rapidi, però, non fece le fortune della prima Roma americana. Dove fallì Luis Enrique, è invece riuscito Rudi Garcia: “Il possesso palla è fatto per trovare spazi per attaccare“, ha dichiarato il francese a Roma Tv. Dopo un campionato di rodaggio, l’addio di Conte e la rivoluzione all’italiana del Napoli di Benitez, i giallorossi si sono presi di forza un primato che non porterà forse punti ma dà certamente l’idea di quanto sulla squadra giallorossa si senta la mano dell’allenatore e della sua impostazione tattica. 

La regina della trama palla a terra, in serie A, è infatti la Roma. Nessuno in questa stagione riesce a tessere trame fitte come quelle dei giallorossi: 569 passaggi a partita in media, 46 più della Juventus che dominava questa speciale graduatoria nella scorsa stagione. Quasi cento più di Napoli e Inter, che pure erano state disegnate per tenere palla e giocarla nello spazio breve. Numeri che valgono anche il primato nell’ambita classifica del possesso palla: “Bisogna allargare il gioco e avere giocatori vicini per palleggiare e trovare spazi per attaccare. Gli inserimenti – ha spiegato l’allenatore francese – sono importanti per fare in modo che gli attaccanti restino in fase offensiva. Quando siamo tutti nella metà campo avversaria, perché tornare indietro per difendere?“.

Dopo quasi un terzo di campionato i giallorossi mantengono il pallino del gioco più di tutte le altre squadre: per il 60% dei minuti di una partita, quasi due punti percentuali più dell’undici di Massimiliano Allegri, la palla passa per i piedi di Totti e compagni. Sei i romanisti che si sono segnalati nella speciale graduatoria dei giocatori in Serie A con la migliore percentuale di passaggi completati: Manolas (93,7%), Keita (93,6%), Yanga-Mbiwa (93,5%), Pjanic(91.7%), De Rossi (91,4%) e Ljajic (91,1%). Ovviamente statistiche simili non sarebbero possibili senza una precisione che sfiori la perfezione: addirittural’88% dei passaggi effettuati dai calciatori della Roma va a buon fine, molti più di quelli delle inseguitrici (85 la Juve, 84,5 la Fiorentina, 84 Inter e Napoli).

Fonte: Repubblica.it/Monti-Pinci

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom