Rassegna Stampa

Roma: russi, indonesiani e arabi in fila per investire

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-10-2013 - Ore 09:04

|
Roma: russi, indonesiani e arabi in fila per investire

Sono tornate forti le voci che parlano di possibili investitoti russi, indonesiani e arabi per la Roma, che ha acquistato maggiore appeal con il primato in classifica. Non una novità in realtà, perché James Pallotta in estate aveva ufficializzato l’incarico alla banca d’affari Morgan Stanley di vagliare offerte di partnership per la società giallorossa. Sul fronte russo si parla di un interesse dei fratelli Musa e Mavlit Bazhaev, proprietari dell’Alliance Oil Company, che di recente hanno acquistato strutture turistiche in Sardegna, ma è recente la pista indonesiana e a novembre ci sarà un blitz a Giakarta per aprire quel mercato. Intanto si parla di un incontro tra Pallotta e l’arabo Hamed Bin Ahmed Al Hamed, che si occupa di stadio e di Al Qudra Sports Management.

INTERNAZIONALIZZAZIONE - Quella interna, invece, è già stata avviata: come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, «il nuovo logo della Roma è stato appaltato a Pamela Harris della “Lead Dog Marketing”, l’e-commerce sarà gestito direttamente da un ramo della Raptor di Pallotta. Il sistema delle licenze per il merchandising, invece, è affidato alla “Fermata Partners” di Atlanta, mentre la commercializzazione dello stadio (palchi, marchi) va alla “Legends” di Austin. Neppure i prezzi dei biglietti sono più decisi a Roma, visto che lo studio di settore è stato commissionato a “Qcue” di Austin».

BRACCIO DESTRO - Le scelte sarebbero affidate a Mark Pannes, l’uomo forte della gestione Pallotta. Ma la principale esigenza della Roma ora è lo stadio: «Occorrerà il nuovo stadio per consolidarsi al vertice», ha dichiarato il patron statunitense. 

Fonte: calcionews24.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom