Rassegna Stampa

Roma show. Dzeko e Florenzi placano Spalletti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-03-2016 - Ore 07:29

|
Roma show. Dzeko e Florenzi placano Spalletti

LEGGO - BALZANI – «Una partita splendida. Stavolta mi sento in pace». L’ottava meraviglia della Roma di Spalletti contro l’Udinese fa tornare il profumo d’Europacinque giorni dopo l’eliminazione dalla Champions. E fa tornare il sorriso anche al tecnico toscano, piuttosto duro dopo il 2-0 del Bernabeu e volato a +5 sulla quarta posizione occupata da Fiorentina e Inter. In Italia la nuova Roma di Luciano ha numeri da far paura (anche al Napoli, 2˚ in classifica): 8 vittorie di fila, media di 2,5 punti a partita, otto gol subìti e 25 realizzati. Ma soprattutto un gioco che diverte, che convince. «Sono sempre esigente ma i ragazzi mi hanno dimostrato di aver reagito bene dopo Madrid – le parole di Spalletti – Sono in pace, questa vittoria serve per tenere a distanza chi sta dietro. La squadra vista da fuori sembrava avere molte qualità, ero curioso di vedere se avevo ragione. Bisognava forse cambiare un pochino il modo di vivere questo club: i ragazzi l’hanno fatto con responsabilità e si meritano queste soddisfazioni». Ora arrivano due sfide (Inter e, dopo la sosta, Lazio) che potranno dire a Spalletti se queste qualità possono valere qualcosa più del terzo posto.

 

Nella vittoria nella “sua” Udine (invasa da quasi 4000 tifosi romanisti) intanto Spallettisi gode il ritorno al gol di Dzeko dopo le feroci critiche degli ultimi giorni e la prodezza di Florenzi che ha vanificato il gol della bandiera di Bruno Fernandes. «Ringrazio il mister per la fiducia che mi ha dato dopo Madrid. Devo ripagare i tifosi con i gol, ma ora credo di aver capito il calcio italiano. In tutte le squadre dove ho giocato gli ultimi mesi di campionato sono stati importanti per me, non mi curo di quello che dice la gente, sono concentrato sul mio gioco e questa Roma non ha limiti in classifica. Il mio futuro è qui», taglia corto il bosniaco. Florenzi, che i gol brutti proprio non li vuole fare, spara ancora più in alto: «Pensavo che se avessi tirato l’avrebbe presa il difensore, allora ho fatto lo stop ed è stato perfetto: è una fotografia della qualità della Roma.Siamo migliorati tanto e io posso raggiungere cose che forse neanche io riesco a immaginare. Ma non solo io. Tutta la squadra». Che in questi giorni ha festeggiato il tre volte papà Totti rimasto ieri in panchina a scherzare con l’altro “vecchietto” Di Natale. «Francesco resterà a lungo nella Roma – assicura Baldissoni – Lui e Pallotta si stanno parlando per il rinnovo».

Fonte: LEGGO - BALZANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom