Rassegna Stampa

Roma si interroga anche su Sabatini: lo "scartato" Pioli gli serve la fredda vendetta

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-03-2015 - Ore 11:33

|
Roma si interroga anche su Sabatini: lo

Il pessimo momento della Roma mette sul banco degli imputati anche Sabatini, direttore sportivo che mai ha lottato per lo scudetto. E la scelta di preferire Garcia a Pioli...

La crisi senza fine che sta vivendo la Roma in questo inizio di 2015 rischia di trascinare con sè tutto. Dai giocatori al tecnico Garcia passando anche per il direttore sportivo Sabatini il quale, dopo un'estate vissuta da leone soprattutto grazie al colpo Iturbe (strappato all'odiata Juventus a suon di milioni) adesso finisce invece sul banco degli imputati. Oltre al calciomercato di gennaio per nulla convincente, Sabatini secondo 'Il Messaggero' paga anche un passato non proprio da vincente se si pensa come a quasi sessant'anni finora abbia lottato per lo scudetto solamente nella passata stagione, arrivando peraltro comunque a 17 punti dalla squadra Campione d'Italia. La sensazione, insomma, è che l'attuale direttore sportivo giallorosso sia più un bravissimo talent-scout che un dirigente capace di costruire una squadra capace di vincere subito. Il tutto senza considerare che da quando è arrivato Sabatini sono già stati 58 gli acquisti effettuati dalla Roma, 16 solo in questa stagione. La prossima estate, a questo punto, è peraltro preventivabile l'ennesima rivoluzione tra campo e panchina ma non è neppure del tutto escluso che, in caso di mancato piazzamento Champions, anche Sabatini rassegni le sue dimissioni. Specie se davanti alla sua Roma dovessero arrivare i cugini della Lazio guidati da quel Pioli scartato due anni fa proprio da Sabatini che gli preferì l'internazionale Garcia. Una rivincita niente male, insomma, per un tecnico forse troppo spesso sottovalutato.

Fonte: goal.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom