Rassegna Stampa

Roma, Spalletti a pranzo con Pallotta. "Dobbiamo tenere i cavalli migliori"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-06-2016 - Ore 17:13

|
Roma, Spalletti a pranzo con Pallotta.

REPUBBLICA.IT – MONTI - Una colazione in compagnia di Alex Zecca, poi un pranzo programmatico tra i pilastri della Roma. Pallotta, Baldissoni e Spalletti a pranzo insieme. E' il primo incontro istituzionale di confronto tra presidenza, club e area tecnica: l'occasione giusta per un briefing su mercato, programmazione e investimenti estivi. Con il tecnico che, a mezzogiorno, ha raggiunto il management rilasciando poi i primi commenti a caldo: "La Roma è un bel motore, non serve mettere mano ai suoi cavalli".

"ABBIAMO CAVALLI CHE VANNO TENUTI" - Primo punto toccato nel meeting allo studio Tonucci, il rinnovo contrattuale di Francesco Totti che, entro qualche giorno, partirà insieme alla famiglia per le vacanze estive. La firma sul contratto per un altro anno da calciatore arriverà ormai a ore. Di lui però Spalletti non vuole parlare, se non dall'alto della sua funzione di allenatore ("Ne parlerà Pallotta, io sono solo l'allenatore"): più attuale invece il tema mercato, su cui Spalletti vuole avere eccome voce in capitolo. Rassicurazioni sulla possibile permanenza dei calciatori chiave dell'organico, però, non ne ha ricevute: "La Roma è un bel motore e sarebbe bene lavorare sui particolari senza andare a mettere le mani sui cavalli del motore. La squadra ha dei bei cavalli che vanno mantenuti. Ma è difficile avere rassicurazioni in un mercato aperto come questo". Insomma, l'assalto delle grandi d'Europa a Pjanic, sempre nel mirino del Bayern, e Nainggolan, per cui il Chelsea offre 35 milioni più bonus, non è finito.

"DIGNE? IL PSG VUOLE TENERLO" - Altro pezzo pregiato in bilico è Lucas Digne. La Roma e PSG trattano per il rinnovo del prestito, ma i segnali sono cupi: "La nostra volontà è quella di averlo ancora con noi ma poi bisogna andare a chiedere al PSG e, da quello che ho capito, vorrebbero tenerlo". Spazio dunque ad un confronto di fine stagione, a tavola, con il presidente e il dg Baldissoni (che potrebbe anche vedere modificato il proprio incarico, nei giorni a venire). La linea di Spalletti? "Lavoriamo, stiamo cercando di renderci conto di tutto, anche della crescita degli altri e la necessità di stare al passo. Difficoltà ci sono, squadre forti ci sono: bisogna solo lavorare e fare seriamente perché questa piazza lo richiede".

Fonte: Repubblica.it - Monti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom