Rassegna Stampa

Roma, Szczesny resta? Oggi il vertice decisivo. E intanto è in arrivo Alisson

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-07-2016 - Ore 13:11

|
Roma, Szczesny resta? Oggi il vertice decisivo. E intanto è in arrivo Alisson

GAZZETTA.IT - ZUCCHELLI - O dentro o fuori. Anche se lui, interpellato su quello che succederà in questo week end, dice: “Sinceramente non lo so”. E allarga le braccia. Wojciech Szczesny ieri sera era di pessimo umore, vista l’eliminazione della Polonia dall’Europeo ai rigori e visto che non gioca dalla prima partita per un ematoma alla coscia. Da oggi inizieranno le vacanze, che per lui saranno anche viaggio di nozze, e vorrebbe farlo sapendo già il suo futuro. Per questo Walter Sabatini, in giornata, ha in programma un incontro con il suo agente italiano, Vigorelli, e un nuovo confronto con l’Arsenal per trovare un accordo su un ulteriore anno di prestito del portiere.

LA SITUAZIONE — A Trigoria c’è ottimismo, Spalletti spinge per avere Szczesny con sé nonostante l’acquisto di Alisson (che arriverà a Roma tra lunedì e martedì) e il d.s. sta facendo di tutto per accontentarlo. Non è semplice, però: la Roma si è detta disponibile a pagare tutto il suo ingaggio da oltre 3 milioni, ma non vuole riconoscere un prestito oneroso all’Arsenal che, dal canto suo, è poco propenso a regalare il giocatore per un altro anno. Se ne discuterà oggi, l’intenzione di Sabatini è quella di arrivare a una decisione entro il fine settimana, per iniziare la stagione (la Roma parte il 9 per Pinzolo, Szczesny si aggregherebbe eventualmente per la tournée negli Usa di fine mese) senza incertezze. 

E DE SANCTIS? — Anche perché c’è Morgan De Sanctis in attesa: ieri è scaduto il suo contratto, Sabatini gli ha chiesto di aspettare qualche giorno ad accettare offerte, se resterà Szczesny con Alisson e Lobont sarà libero, altrimenti la Roma vuole offrirgli un altro anno per fare il vice al brasiliano. De Sanctis ha accettato, ma vorrebbe una risposta in tempi brevi: "Oggi sono ufficialmente libero, non avevo mai provato questa situazione e sensazione dopo essermi liberato dalla Roma. Ci sono un po' di discorsi in atto, c'è sempre la possibilità di poter restare. Lo spero? Sì, ora c'è una situazione di stand-by ma ho pensato di chiudere la carriera alla Roma. Ho ricevuto - ha aggiunto De Sanctis a Sky -, altre offerte interessanti da squadre importanti, si tratta solo di aver pazienza e di fare la scelta giusta prendendosi il tempo per decidere. La priorità è della Roma ma non può durare per sempre, tra un po' iniziano i ritiri e vorrei iniziarlo con la possibilità di stare insieme ai miei nuovi o vecchi compagni. Sarebbe un enorme rammarico non vivere l'ultimo anno della carriera di Totti, ma ci sono anche altre prospettive da considerare".

Fonte: Gazzetta.it - Zucchelli

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom