Rassegna Stampa

Roma tra poker e Real Così il tifo torna in curva

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-02-2016 - Ore 07:39

|
Roma tra poker e Real Così il tifo torna in curva

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Sarà per le quattro vittorie consecutive che hanno rimesso la Roma in carreggiata nella corsa alla qualificazione Champions o per lo sbarco dei «marziani» del Real Madrid? Probabilmente una miscela di entrambe le cose, ma in casa giallorossa una prevendita ricca come quella per il match d’andata degli ottavi di finale di Champions League di mercoledì prossimo all’Olimpico non la ricordavano da tempo. Fino a ieri sera, infatti, erano stati venduti oltre 40 mila biglietti, a cui ne vanno aggiunti circa 4 mila riservati ai tifosi spagnoli. 
L’impennata c’è stata nelle ore successive alla vittoria col Carpi: il trend, insomma, è stato quello delle grandi vigilie. Sono già esauriti la Curva Nord e i Distinti Sud, mentre rimangono poche decine di posti in Curva Sud, che saranno venduti nelle prossime ore. L’obiettivo è sfondare il tetto delle 50mila presenze, e se fosse raggiunto sarebbe una doppia vittoria. In primo luogo perché un incasso così ricco non si registrava proprio dalla gara di Champions League contro il Barcellona, gara in cui una parte dei gruppi organizzati non entrò pur avendo acquistato il biglietto. 
Secondariamente perché è la testimonianza che il rapporto con la gente si sta ricucendo. Non con lo zoccolo duro della Curva Sud, che continua a portare avanti la sua battaglia contro la divisione del settore voluta dal prefetto Franco Gabrielli. Maa con i tifosi «non organizzati»: i gruppi, infatti, rimarranno fuori però, a differenza di quello che succede nelle gare di campionato, dove la Sud è riservata solamente agli abbonati, questa volta chiunque poteva comprare il biglietto in quel settore. 
Se nel frattempo non si sarà arrivati ad un accordo con le istituzioni per la rimozione delle barriere, questo è ciò che potrebbe succedere nella prossima campagna abbonamenti, a meno che i vecchi possessori di un posto in Curva Sud non decidano (ipotesi non esclusa) di rinnovare la tessera e di continuare la protesta. 
Col Real Madrid la Sud magari sarà meno colorata ma di nuovo piena. E proprio all’amore hanno fatto riferimento ieri Totti e De Rossi. «La Roma - le parole del primo sul profilo Twitter della società - è tutto per me. È passione, amore e gioia». Sulla stessa lunghezza d’onda De Rossi: «In fondo noi condividiamo l’amore per questo club». 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom