Rassegna Stampa

Roma, un altro sorriso per Garcia: Iturbe pronto per la Juve

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-09-2014 - Ore 21:00

|
Roma, un altro sorriso per Garcia: Iturbe pronto per la Juve

Due "acquisti" per la Roma di Garcia. Inizia la settimana più importante del primo scorcio di una stagione inaugurata da 6 vittorie in altrettante gare tra campionato e Champions League: Manchester, contro il City di Pellegrini martedì, poi Torino, domenica alle 18, contro la Juventus per provare a rompere l'equilibrio in vetta al campionato. Due impegni a cui la Roma arriverà potendo contare sul sostegno di due protagonisti inattesi: Juan Iturbe e James Pallotta. 

ITURBE CONVOCATO PER IL CITY: PUNTA LA JUVE - La vittoria arrivata sabato sera ha avuto una coda dolcissima domenica mattina. Quando sul campo di Trigoria si è rivisto correre con i compagni l'argentino Iturbe. Inatteso - ma solo fino a un certo punto - il suo nome è comparso anche sulla lista di chi partirà per Manchester in vista del primo dei due impegni da dentro o fuori della settimana. Difficile vederlo in campo, però, al City of Manchester Stadium martedì notte nella seconda giornata del girone di Champions League contro la squadra di Pellegrini: la lesione al muscolo pettineo è riassorbita, ma con gli infortuni muscolari è meglio non avere troppa fretta. E poi, Iturbe potrebbe essere un grimaldello determinante per scardinare la difesa della Juventus, l'unica in serie A a non aver ancora subito un gol: è quello il match in cui Garcia conta di riaverlo a disposizione a tutti gli effetti. In ogni caso, lunedì la squadra partirà per l'Inghilterra con Iturbe al seguito: nel pomeriggio l'allenamento e la conferenza stampa dell'allenatore, che già ammette: "Siamo solo outsider, anche se giocare a Manchester è bellissimo. Non dovremo avere paura, essere attori protagonisti, senza accontentarci di fare gli spettatori". 

PALLOTTA A MANCHESTER E TORINO: CALCIO E BUSINESS -
 Uno spettatore d'eccezione, a Manchester, è atteso invece in tribuna: il presidente Pallotta. Incuriosito, interessato, a seguire dal vivo la prima trasferta europea della sua Roma (quella di Bratislava, il 18 agosto 2011 all'indomani del closing per il passaggio delle quote di maggioranza del club alla cordata Usa, era ancora la Roma di DiBenedetto, come direbbe James), Mr Jim sarà al fianco della squadra per tutta la settimana. Un'occasione per stringere rapporti anche con i vertici delle altre big europee: e con quelli del City di discorsi in ballo ce ne sono eccome, a partire dalla possibile sponsorizzazione del club giallorosso con il marchio Etihad, di proprietà della famiglia dello sceicco che controlla il club inglese, Mansur bin Zayed. Ma Pallotta non vuole perdersi nemmeno il match scudetto di Torino: il presidente sarà allo Stadium, per vedere con i propri occhi l'impianto - l'unico in Italia di proprietà costruito con logiche che consentono l'aumento degli incassi da stadio - e magari sfruttare l'occasione per rinsaldare i rapporti già ottimi con il club bianconero, partner dei giallorossi nella lotta continua in Lega al sistema Lotito: l'unica partita che fin qui le due grandi non sono riuscite a vincere. 

Fonte: Repubblica.it/M.Pinci

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom