Rassegna Stampa

Roma, un girone terribile Pallotta e Garcia: «Non partiamo battuti»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-08-2014 - Ore 09:00

|
Roma, un girone terribile Pallotta e Garcia: «Non partiamo battuti»

«Se pensi di non poter vincere la Champions League, non devi giocarla». La risposta migliore al gruppo di ferro – Bayern Monaco, Manchester City, Cska Mosca – in cui è stata inserita la Roma in Champions League, l’ha data il presidente James Pallotta. In molti si sarebbero affidati a frasi di circostanza, magari imprecando contro la sfortuna, ma il presidente romanista è uno a cui piacciono le sfide. «Non credo sia stato un sorteggio sfortunato, sarà molto difficile anche per loro. In Champions League bisogna giocare contro i migliori, riuscire a batterli: se non riesci a farlo è inutile andare avanti». 

In molti tra i tifosi si auguravano di incontrare il Bayern Monaco per ritrovare subito Mehdi Benatia, un desiderio che si è amplificato dopo il tweet del franco marocchino(«Tanta roba, sono troppo felice, non ci credo… che sorteggio!») e che è lo stesso di Pallotta. «Sarà divertente, tutta la squadra aspetta di affrontare Benatia. È un grande talento che non vuole mai perdere e sa quello che vuole ottenere. Un grande giocatore, così come Manolas che ha solo 23 anni. Dobbiamo dimenticare il passato e pensare al nostro presente». 

Il numero uno romanista è convinto delle possibilità della squadra: «Basta vedere quello che ha fatto l’Atletico Madrid lo scorso anno, gli spagnoli hanno giocato come dobbiamo fare noi, sono arrivati ad un passo dal vincere. Noi meritiamo di essere in questa competizione e abbiamo una squadra che può vincere. I nostri obiettivi sono sempre stati quelli di arrivare ai massimi livelli, ora stiamo cominciando a raggiungerli. Molte persone rimarranno sorprese come lo sono state lo scorso anno, abbiamo risolto molti problemi e migliorato la squadra in modo chiaro. Siamo forti e possiamo arrivare davvero tra le migliori squadre d’Europa: abbiamo costruito la squadra per i prossimi vent’anni». 

È animato da propositi battaglieri anche Rudi Garcia, intervenuti ai microfoni di Roma Radio. «Tutti ci vedono già fuori – le parole del tecnico romanista – lo vedremo. Dobbiamo avere rispetto per tutti, ma diremo la nostra. Se siamo in quarta fascia vuole dire che dobbiamo migliorare in Champions. Una squadra di quarta fascia ha di solito il 20% di possibilità di passare il turno ma vogliamo fare un exploit e metteremo tutto in campo per dimostrare che non siamo solo una outsider del girone». 

Questo il calendario delle partite della formazione giallorossa. Esordio il 17 settembre allo stadio Olimpico contro il Cska; il 30 trasferta a Manchester contro il City; il 21 ottobre (all’Olimpico) e il 5 novembre (a Monaco) la doppia sfida col Bayern prima del ritorno (25 novembre) a Mosca; l’ultima gara in casa, il 10 dicembre, contro il Manchester City. 

Fonte: Corriere della Sera/G.Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom