Rassegna Stampa

Roma, un’offerta dagli emiri per Gervinho

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-05-2015 - Ore 07:54

|
Roma, un’offerta dagli emiri per Gervinho

I 29 minuti giocati contro il Milan a San Siro, prima dell’infortunio muscolare, potrebbero essere gli ultimi di Gervinho con la maglia della Roma. La sua stagione è finita al 99%: gli esami per il problema alla coscia destra saranno fatti soltanto oggi, ma le previsioni non sono favorevoli. L’ivoriano si era già fermato un paio di minuti prima, ha continuato a giocare ed è crollato a terra; si tratterebbe di una ricaduta, visto che aveva già avuto problemi allo stesso muscolo.
Sky Sport ha rilanciato una voce di mercato. La Roma avrebbe ricevuto un’offerta di 14 milioni di euro per l’ivoriano. Arriva dall’Al-Jazira, squadra degli Emirati Arabi Uniti, dove gioca Mirko Vucinic.

 L’ex centravanti della Roma ha segnato 25 gol in 23 partite, laureandosi capocannoniere, l’Al-Jazira è arrivato secondo dietro all’Al-Ain.

Gervinho è arrivato due anni fa alla Roma dall’Arsenal, pagato 10 milioni. In giallorosso ha giocato 71 partite e segnato 19 gol (57 e 11 in campionato). Dopo una prima stagione molto buona, il suo rendimento è calato. In questo campionato ha segnato solo 2 gol ed è stato a lungo assente per infortunio e per la Coppa d’Africa, vinta con la Costa d’Avorio.

Gervinho è un fedelissimo di Rudi Garcia, che lo ha avuto alle sue dipendenze a Le Mans e a Lilla, dove ha vinto con lui scudetto e Coppa di Francia. È difficile che voglia privarsene, visto che lo ha fatto sempre giocare, anche quando non era al top. Ma le strade del mercato (e degli ingaggi degli emiri) sono infinite.

La Roma potrebbe sostituire Gervinho con André Ayew, 25 anni, capitano del Ghana e talento dell’Olympique Marsiglia (26 presenze e 9 gol). Sabatini avrebbe offerto un triennale a tre milioni di euro a stagione, più un bonus al momento della firma. Ayew è rappresentato dal padre, Abedì Pele, che è stato uno dei più grandi giocatori africani della storia. Su Ayew c’è anche il Manchester City.

Un’altra voce, dal Belgio, parla di un interessamento del Paris Saint Germain per Radja Nainggolan. La situazione del centrocampista, in comproprietà tra Cagliari e Roma, rende valida qualsiasi ipotesi. Anche quella dell’inserimento della Juve sulla metà rossoblu.

Le storie di mercato potrebbero intrecciarsi a centrocampo: Luis Enrique continua a pensare che Miralem Pjanic sia l’erede di Xavi e/o Iniesta nel Barcellona. Il club catalano ha il mercato bloccato fino a gennaio 2016, ma continua a pensare che il bosniaco sia un talento assoluto, al contrario di molti tifosi giallorossi.

Il Milan ha avvisato la Roma che non riscatterà Destro: troppi i 16,5 milioni fissati a gennaio, ma senza l’obbligo del riscatto. I rossoneri lo vorrebbero in prestito per un’altra stagione e Destro è favorevole. Non la Roma, che lo ha pagato in contanti (16 milioni), così come ha fatto con Doumbia (14). Il Milan ha sfruttato Destro per 6 mesi alla modica cifra di 500mila euro. Lasciarlo a prezzi di saldo per un altro anno sarebbe un harakiri. Magari per vedergli segnare un altro gol come è successo sabato.

Fonte: Corriere della Sera - Valdiserri

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom