Rassegna Stampa

Roma Verratti per De Rossi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-07-2013 - Ore 08:30

|
Roma Verratti per De Rossi

Eppur si muove. Dopo l’incontro con Sabatini di martedì scorso, la cessione di De Rossi torna improvvisamente d’attualità.Prenotato Cavani, Leonardo ha dato appuntamento alla Roma per l’inizio della settimana prossima, al termine di un weekend di relax a Capri. 

Il Psg vuole De Rossi e chiederà informazioni anche su Lamela e Marquinhos, Sabatini è pronto a discutere almeno per il primo. E in cambio prenderebbe volentieri Verratti, un colpo utile a Garcia e buono per calmare l’inevitabile malumore che l’addio di De Rossi scatenerebbe nella piazza. 

I due club hanno già parlato dei due centrocampisti azzurri lo scorso inverno. «De Rossi lo prendiamo sicuro, ci vuole solo un po’ di tempo» diceva al telefono Jean Claude Blanc, il dg (non l’allenatore Laurent) del club parigino in macchina con Leonardo giovedì. All’altra cornetta, a quanto pare, c’era un dirigente della Nike, lo sponsor tecnico del Psg (e della Roma dall’anno prossimo) intenzionato a vestire quante più stelle possibili sotto la Tour Eiffel. Il Psg, finora, ha fatto sapere di essere disposto a spendere una decina di milioni per De Rossi.La Roma parte da una richiesta di 20 e chiuderebbe a 15, con un risparmio di uno stipendio da 33 milioni per i prossimi tre anni. 

L’inserimento di Verratti nell’affare può azzerare il «cash» e far tutti felici e contenti. Compreso l’ex allievo di Zeman, che Sabatini voleva portare a Trigoria salvo poi fidarsi del boemo e prendere Tachtsidis. Verratti è scontento a Parigi, come molti suoi compagni. Guadagna 1 milione netto e il suo agente chiederà un sostanzioso aumento a Leonardo nei prossimi giorni. Se potesse scegliere, vorrebbe seguire Ancelotti a Madrid. Oppure, per una questione di soldi, raggiungere Ranieri a Montecarlo. La Roma lo riavvicinerebbe almeno a casa. 

De Rossi che dice? La sua preferenza l’ha già espressa: Londra (sponda Chelsea) al primo posto, Madrid al secondo. A Parigi c’è stato di recente in vacanza e si è fatto pure una chiacchierata con l’entourage del Psg. La prospettiva di giocare un campionato di secondo piano però non lo attrae, così come la figura di Blanc in panchina, certamente meno attraente rispetto a Mourinho o Ancelotti. E poi c’è il problema di sempre: De Rossi non vuole passare come «fuggitivo» e chiede alla Roma di assumersi la responsabilità della sua cessione. Quindi al momento preferisce rimanere uno spettatore delle trattative, augurandosi in cuor suo che la mossa del Psg stani il Chelsea. Altrimenti è disposto a ricominciare con la Roma. 

Sabatini, rientrato da Milano in serata, ha individuato il sostituto: Strootman. Dopo il ritiro dall’asta per Nainggolan, è lui l’obiettivo numero uno a centrocampo. A prescindere da Verratti. Dopo il blitz ad Amsterdam la trattativa col Psv continua: offerta 15, richiesta 20 e il giocatore spinge per andare in Premier League. Lì dove dovrebbe finire Osvaldo: Roma e Manchester City hanno un bozza d’accordo a 15 milioni più bonus ma serve ancora qualche giorno per l’intesa tra gli inglesi e l’argentino. Che tratta anche col Liverpool. Al suo posto a Trigoria è in arrivo Gilardino: Preziosi ha dato appuntamento a Sabatini per oggi a Forte dei Marmi, pronto a chiudere lo scambio con Borriello. 

Questione portieri. Ieri il ds romanista ha contattato De Sanctis che da tempo invia segnali a Trigoria: il portiere è in rotta col Napoli e con l’arrivo di Rafael (obiettivo romanista sfumato) rischia il posto. Non solo: Benitez vuole prendere anche Julio Cesar per consentire all’altro brasiliano di crescere con calma. Strano ma vero, potrebbe essere proprio la Roma a risolvere il problema De Sanctis al Napoli, anche se il portiere ha un contratto per altre due stagioni e prima di dare una risposta a Sabatini aspetta un segnale da Mazzarri: se l’Inter vende Handanovic, tocca a lui. 

La Roma continua a tenere bloccato Viviano e non si muove su Diego Alves, nonostante il Valencia abbia accettato di darlo in prestito. Intanto Curci torna al Bologna: prestito con diritto di riscatto a 1,2 milioni più bonus. Oggi potrebbe sbloccarsi l’affare Wallace, «parcheggiato» al Chelsea e pronto a partire con Garcia per Riscone.

Fonte: (Il Tempo – A.Austini)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom