Rassegna Stampa

Roma, week-end della verità

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-04-2016 - Ore 07:20

|
Roma, week-end della verità

MESSAGGERO - TRANI – «Boh… Aspettiamo, vediamo». Totti conferma di essere ancora di attesa. Almeno a sentirlo rispondere a Thomas, il tifoso svedese che lo ha incontrato al “Bernardini” per mostragli il maxitatuaggio sulla schiena (in primo piano il capitano che esulta e sullo sfondo il Colosseo) e gli ha chiesto l’aggiornamento quotidiano sul rinnovo. Pure se il vento non sembra più contrario, dentro e fuori Trigoria, nulla è insomma cambiato. Perché nessuno gli ha comunicato niente. Né da Boston né dalla sede. Francesco, però, presto saprà. Magari la prossima settimana, dopo la partita di Marassi contro il Genoa (lunedì alle 19) e quindi prima della gara casalinga contro il Chievo (domenica 8 maggio).

PRIMO STEP – Baldissoni, spostatosi ieri con Zanzi a Milano per l’assemblea della Lega di serie A, parlerà presto con Totti. È probabile che lo faccia tra oggi e domani. Lo informerà sull’esito del vertice negli Usa, in cui il dg e Zecca hanno relazionato Pallotta sulla questione. Il capitano sarà preinformato sulla decisione presa dalpresidente che, da qualche giorno, sarebbe pronto al ripensamento,concedendo l’ultimo anno di contratto al calciatore. Che, dal canto suo, vuole comunque sentire personalmente il presidente e conoscere il motivo dell’improvvisa virata. Anche perchéFrancesco, negli ultimi mesi, ha sentito troppi discorsi sul suo modo di vivere la Roma: critiche e malignità per tutti i gusti. Spesso è stata tirata in ballo la sua professionalità. Più che l’aspetto economico, gli interessa tutto il resto. Tanti hanno parlato,a sproposito. E lui, prima di mettere la nuova firma, vuole che ci sia chiarezza. Quella chiesta nell’intervista prima di Roma-Palermo che gli è costata la punizione di Spalletti (lo escluse dalla lista dei convocati a poche ore dal fischio di inizio).

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom