Rassegna Stampa

Romagnoli va al Milan per 25 milioni+bonus. Accontentato Sinisa: ora può fare sul serio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-08-2015 - Ore 06:33

|
Romagnoli va al Milan per 25 milioni+bonus. Accontentato Sinisa: ora può fare sul serio

GAZZETTA DELLO SPORT - GOZZINI - Stessa spiaggia, stesso mare e pure stessi dirigenti sotto l’ombrellone: dodici mesi fa Galliani, a.d. rossonero, e Sabatini, d.s. giallorosso, non trovarono l’accordo per Destro. Ieri a Forte dei Marmi era più caldo del solito e le resistenze della Roma si sono squagliate: Romagnoli è ormai un ex giallorosso e un nuovo giocatore del Milan. 

VERTICE In Versilia si circola in bicicletta, e sulle due ruote Galliani si è avviato al suo hotel intorno alle cinque del pomeriggio, dopo un bagno e il pranzo al solito «Roma di Levante». Un’ora e mezzo più tardi accoglieva in veranda l’ospite della Roma: il vertice con Sabatini poteva iniziare. Camicia bianca per entrambi, occhiali da vista solo quando c’è stato bisogno di metter nero su bianco, ed è successo poco prima di cena. Un quarto d’ora dopo le 19 Galliani aveva ricevuto una telefonata privata (e decisiva), se l’a.d. si era alzato lasciando al collega il tempo di una sigaretta. Spiando fuori dall’alloggio si potevano registrare altri movimenti: Galliani e Sabatini si alzavano per rientrare in hotel e riuscire dopo pochi minuti, separarsi per ricevere altre telefonate, risedersi e ospitare al tavolo Sergio Berti, manager del difensore, sbucato alle 19.28. Ulteriore segnale che la trattativa tra i club procedeva nella giusta direzione: l’agente di Romagnoli ribadiva la volontà di trasferirsi al Milan e l’affare poteva ora dirsi concluso. 

99,8 PERIODICO Galliani poteva rilassarsi e, cinque minuti prima delle otto di sera, scortare la figlia Micol fuori dal Grand Hotel Imperiale, dove nel frattempo era aumentato il numero dei tifosi in attesa. Alle pressanti richieste replicava: «È fatta al 99,8 periodico». Due le precisazioni matematiche: «99,9 in matematica non esiste», e per il 100% mancano ancora visite mediche e firma. L’a.d. tornava poi dai suoi ospiti (al gruppo si era aggiunto anche Preziosi, presidente genoano, pure lui interessato a intrattenersi con Sabatini) e insieme seguivano qualche giro del MotoGp di Indianapolis. Da fuori si poteva solo continuare a sbirciare, prima che la sicurezza dell’hotel non si facesse ancora più severa. Agli scatti dell’incontro aveva già pensato Bassel F., libanese di dieci anni, tifoso rossonero alloggiato al Grand Hotel, dunque con licenza di circolare tra i tavoli dell’incontro: «A Beirut conosciamo Galliani, ma gli altri chi sono?». 

CIFRE Alle ventuno e quaranta tutti a cena, tranne Sabatini, di rientro a Roma: tre ore erano state più che sufficienti per perfezionare un’intesa in gran parte già intrecciata. Galliani: «Dato che la Roma è una società quotata in Borsa le comunicazioni saranno loro a darle, hanno degli obblighi precisi e io conosco le regole. Saranno loro a dettare i tempi. E poi mancano ancora le visite mediche del giocatore. C’è soddisfazione da parte di tutti». Sabatini: «Abbiamo trovato un accordo che formalizzeremo domani (oggi, ndr ). Chiederemo all’Under 21 di sollevare il giocatore dagli impegni con la nazionale per permettergli di svolgere le visite mediche a Milano». Test molto probabilmente già in giornata, l’Under 21 lo ha dispensato dalla trasferta in Ungheria, Romagnoli sarà disponibile mercoledì dal Tim o, al massimo, lunedì prossimo dalla Coppa Italia. Siete soddisfatti? «Sì», in coro. Sabatini: «E’ stato un pomeriggio piacevole ma faticoso». Galliani: «Walter, sicuro di non voler venire a cena?». Replica: «No, grazie!». Un tifoso grida: «Ora Ibra!». Galliani si sente chiamato in causa: «Un attimo di pazienza! O forse la domanda era per Sabatini?». 

VENTICINQUE MILIONI Romagnoli arriverà al Milan per 25 milioni di euro più bonus: il totale potrà facilmente aggirarsi sui 28. Ecco la stima del ventenne ex titolare della Sampdoria, per Sinisa (che lo ha già allenato ed espressamente richiesto alla nuova dirigenza) il giocatore che più di tutti ricorda Nesta. Berlusconi aveva già dato il suo ok: Romagnoli è italiano e azzurro Under 21, dunque giovane e di provato potenziale. Con l’ultimo investimento sono saliti a poco meno di 100 i milioni fin qui spesi dal Milan: ai 20 di Bertolacci erano già stati aggiunti i 30 di Bacca, gli 8 di Luiz Adriano e ora i 25 di Romagnoli, per un totale di 83. All’ultimo acquisto va un contratto quinquennale da due milioni a stagione. Fuori dall’hotel dell’incontro una locandina ricorda il concerto di Al Bano, in programma domani alle nove e mezzo a Forte dei Marmi. E allora, felicità: l’affare ha messo tutti d’accordo. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - GOZZINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom