Rassegna Stampa

Romanisti in trasferta tra tensioni e paure

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-09-2014 - Ore 08:54

|
Romanisti in trasferta tra tensioni e paure

Saranno almeno tremila i tifosi della Roma che andranno a Empoli.  Un particolare inquietante, intercettato dalla Digos napoletana dopo i tragici incidenti di Tor di Quinto, spiega bene perché le trasferte dei romanisti siano attese con la massima preoccupazione dalle autorità. Prima ancora che il 29enne di Scampia si arrendesse alle ferite riportate nella sparatoria, i capi ultrà del Napoli, compresi il famigerato Genny ‘a Carogna e gli altri «graduati» legati alla camorra, avevano fatto arrivare ai loro fedelissimi il seguente messaggio: «Nessuno si azzardi a parlare con gli investigatori: vendicheremo la morte di Ciro a modo nostro, al momento opportuno». Il diktat è stato sostanzialmente rispettato, solo la «puncicata» al cuoco romanista di inizio luglio e un paio di risse ad agosto durante le vacanze sono sfuggite al controllo dei capi. L’allerta, perciò, è altissima, soprattutto per la possibilità di agguati napoletani in luoghi frequentati dai romanisti.

 

Vietato sbagliare Ecco spiegato il «livello 4» assegnato a Empoli-Roma di domani pomeriggio, prima gita fuori porta dei giallorossi. Il «profilo di rischio massimo» è stato scelto dall’Osservatorio sulle manifestazioni sportive ancor prima della compilazione del calendario e, probabilmente, varrà anche per le prossime trasferte romaniste, almeno per un altro paio. Dopo gli incidenti del 3 maggio, il Viminale era intenzionato a chiudere tutte le trasferte giallorosse della nuova stagione (dopo l’ultimo pacchetto sicurezza è nei poteri del ministro e del suo vice). Poi, ha prevalso una linea più morbida, che ha portato l’Osservatorio a optare per «un’apertura condizionata». Tradotto: al primo passo falso, torneremo sui nostri passi.

Nuovo corso? Sono attesi tremila romanisti ad Empoli, nonostante i tagliandi del settore ospiti (praticamente esaurito) fossero acquistabili fino a lunedì solo dai possessori della tessera del tifoso e da martedì dai titolari della Roma away card. Non c’è grande rivalità tra le due tifoserie, anche se su Facebook circola l’inquietante (al momento non confermato) racconto del papà di un tifoso empolese che qualche giorno fa sarebbe stato accoltellato da un romanista a Palma di Maiorca. Le autorità confidano nel nuovo corso inaugurato durante Roma-Fiorentina: curva Sud compatta, nemmeno un insulto, nessun incidente.

Fonte: gasport (A. Catapano)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom