Rassegna Stampa

Rudi: «Noi dopo il rugby? Bizzarro» Malagò: «Sì, ma il Coni non c’entra»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-11-2013 - Ore 08:48

|
Rudi: «Noi dopo il rugby? Bizzarro» Malagò: «Sì, ma il Coni non c’entra»

«Spero sarà possibile giocare bene. La palla deve rotolare sul campo, con questa programmazione bizzarra... Perché non ho mai visto il bisogno di veder rotolare la palla ovale sul campo e di vedere una partita di rugby due giorni prima di una di calcio. Mi sembra una programmazione strana...». La scelta di far giocare l’amichevole di Rugby tra Italia e Argentina allo stadio Olimpico, a due giorni dalla gara tra Roma e Cagliari, non è piaciuta affatto a Rudi Garcia che, fin dal suo arrivo nella Capitale, si è sempre molto interessato delle condizioni dei campi.

Da quelli di allenamento a quelli di gioco. Il tecnico giallorosso si è, quindi, fatto sentire: «È un dato di fatto che lunedì le condizioni del campo saranno peggiori, perché pioverà anche... Speriamo di vedere alle 15 di oggi (ieri, ndr) due squadre che giocano molto con le mani, senza mischie - le sue parole durante la conferenza stampa a Trigoria -. Ma tra le qualità di una squadra c’è anche l’adattamento al campo. Vedremo lunedì, ma sappiamo che il campo non sarà buono come ad inizio stagione».

Parole a cui ha risposto poche ore dopo il presidente del Coni, Giovanni Malagò, che ha parzialmente dato ragione all’allenatore francese: «Probabilmente Rudi Garcia ha ragione, ma io non posso dire perchè è successo. Posso solo dire che ovviamente il Coni su questa partita non c’entra nulla. E non perchè ce ne vogliamo lavare le mani ma perchè è un dato di fatto». Il problema, infatti, non sarebbe del Coni ma, piuttosto, della Lega e della Federugby anche se Malagò non fa nomi: «Non è un nostro capriccio, noi siamo obbligati a farlo. In pratica - ha aggiunto il presidente del Coni a margine dell’Assemblea del Coe - facciamo gli "affittacamere" dello stadio...». Stadio che, come noto, è utilizzato dalla Roma, dalla Lazio e dal 2012 anche dalla Nazionale di rugby. Prima, infatti, gli azzurri giocavano allo stadio Flaminio. Dal 2012 a oggi, le partite di rugby giocate nell’impianto del Foro Italico sono state sette (la prima fu l’amichevole - o test match, così la chiamano i rugbysti - contro i famosi All Blacks che si giocò il 17 novembre 2012).

Sette gare su un campo che poche ore dopo ha ospitato cinque (sei con quella di domani) partite di calcio. Di queste cinque tre le ha giocate la Roma e due la Lazio. Rugby che comunque, per ora, ha sempre portato fortuna sia ai giallorossi sia ai biacocelesti. Le due squadre capitoline, infatti, quando hanno giocato all’Olimpico poche ore dopo una gara della Nazionale della palla ovale, hanno sempre vinto: Roma-Torino 2-0, Lazio-Cesena 3-2, Roma-Genoa 1-0, Lazio-Pescara 2-0 e Roma-Parma 2-0. E non finisce qui. Il futuro, infatti, prevede ancora almeno altre due partite di rugby allo stadio Olimpico: Italia-Scozia (il 22 febbraio) e Italia-Inghilterra (il 15 marzo). In quei weekend giocherà anche la Serie A. Nel primo in casa dovrebbe giocare la Lazio contro il Sassuolo; nel secondo, invece, toccherà alla Roma che affronterà l’Udinese.

Fonte: Il Romanista

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom