Rassegna Stampa

Rudiger c'è, Digne pure

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-08-2015 - Ore 09:00

|
Rudiger c'è, Digne pure

IL MESSAGGERO (S. CARINA) - «Un terzino e due centrali». Rudi Garcia si è limitato all’essenziale. Del resto è consapevole che «sino al 31 agosto tutto è possibile». È il modus operandi di Sabatini che oramai ha dovuto, gioco-forza, accettare. Il tempo però stringe e ieri l’infortunio di Maicon è la dimostrazione che non riempire i tasselli che mancano, potrebbe rivelarsi rischioso. L’arrivo di Rudiger – che si è sottoposto alla prima parte delle visite mediche che completerà in giornata, prima di firmare il contratto (quinquennale da 1 milione più bonus a stagione) – non basta. Perché il tedesco tornerà a disposizione dopo la sosta e dunque ancora per qualche ora, il primo cambio del tandem Manolas-Castan è Capradossi (che rimarrà a Trigoria, utile per la nuova normativa che prevede 8 calciatori di formazione italiana in rosa). Per premunirsi ieri è stato definito l'acquisto di Gyomber con il Catania. Il difensore è atteso questa mattina a Fiumicino. Ma Sabatini non si ferma.

ENTRO VENERDÌ Opzioni non gli mancano: dallo svedese Milosevic (Besiktas) all’interista Juan Jesus, passando per l’eterno Paletta alle due opzioni Nacho (Real Madrid) e Vestengaard (Werder) già valutate prima di scegliere Rudiger. Nelle ultime ore offerto anche Andreolli. Sakho piace ma il Liverpool non lo libera in prestito. Quello che invece accadrà a breve per Digne. Oramai si attende solamente il via libera del Psg. Anche i compagni di squadra parigini (l’ultimo Thiago Silva: «Farà benissimo alla Roma») parlano apertamente della prossima destinazione dell’ex Lille. Oggi nuovo contatto tra i club che a Trigoria sono convinti possa essere quello decisivo. A tal punto che il pupillo di Garcia è atteso a Roma entro venerdì. Per l’alternativa è in dirittura d’arrivo l’acquisto di Emerson Palmieri: terzino comunitario del Santos, nella passata stagione al Palermo dove ha collezionato 9 presenze. Arriverà in prestito con diritto di riscatto.

STROOTMAN RALLENTA Sinora il reparto che non ha subito scossoni è la mediana. Riscattato Nainggolan, confermato Pjanic e rinnovato il contratto a Keita, Sabatini ha deciso di confermarlo in blocco, confidando anche nel pronto rientro di Strootman. Che però nei giorni scorsi si è sottoposto sia in Olanda che a Roma a dei controlli medici per provare a capire il motivo del rallentamento del programma riabilitativo che sta portando avanti da mesi. È dal rientro dalla tournée in Australia e Indonesia che l’ex Psv si allena a parte e anche l’altro giorno all’Open Day bastava vederlo correre (o scendere le scalette) per rendersi conto che è ancora lontano dalla miglior forma. Un’altra visita è prevista nei prossimi giorni, dopo di che verrà deciso l’iter da seguire. Inevitabilmente i tempi per rivederlo in campo si allungano e questo potrebbe influire anche nella compilazione della lista Champions che la Roma dovrà consegnare dopo gli spareggi. Anche perché, nella migliore delle ipotesi, Kevin tornerà a disposizione di Garcia a metà ottobre. Senza allarmismi, il ds valuterà nell’ultima settimana se intervenire o meno e garantire così al tecnico un nuovo innesto. Definite intanto le operazioni per i giovani Rares e Omic che rinforzeranno la Primavera di De Rossi. Capitolo cessioni: oggi Marquinho va all’Udinese, Destro dirà sì al Bologna (incontro Sabatini-Corvino a Milano). Il Genoa, invece, aspetta Iturbe in prestito.

Fonte: IL MESSAGGERO (S. CARINA)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom