Rassegna Stampa

Sabatini all’opera per blindare Pjanic: “La firma sul rinnovo prima dei Mondiali” Sabatini all’opera per blindare Pjanic: “La firma sul rinnovo prima dei Mondiali”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-04-2014 - Ore 16:00

|
Sabatini all’opera per blindare Pjanic: “La firma sul rinnovo prima dei Mondiali” Sabatini all’opera per blindare Pjanic: “La firma sul rinnovo prima dei Mondiali”

Una corsa contro il tempo per riuscire a fargli rinnovare il contratto. Il gol alla Maradona realizzato da Pjanic contro il Milan, illumina Garcia e fa impazzire i romanisti, con la società immersa in una contrattazione lunghissima. L’obiettivo dichiarato da Sabatini è quello di riuscire a blindare il ragazzo prima della sua partenza per il Mondiale. Sembra essere questa l’intenzione di Pallotta, atteso la prima settimana di maggio nella capitale, per assistere all’ultima partita casalinga della stagione, l’attesissima sfida contro la Juventus, e proprio per chiudere la questione legata al bosniaco. Anche se c’è da dire che troppe volte in questi mesi è stata annunciato l’imminente arrivo della firma su un contratto ancora lontano dall’essere stilato. Spinge per il rinnovo Garcia che da Pjanic vuole ripartire dalla sua visione di gioco, dalle qualità di un ragazzo destinato a crescere. Si potrebbe chiudere a 3,5milioni più bonus facilmente raggiungibili, che porterebbero a 4 l’ingaggio annuale.

In tutto questo, nella capitale è già febbre Juve con i biglietti per il match del 9 o 11 maggio (se i bianconeri andranno in finale di Europa League o meno) già esauriti da tempo. Resta solamente la disponibilità di qualche tagliando in Tevere e Monte Mario. Aspettano la sfida, i romanisti vogliono mantenere l’imbattibilità con un occhio allo scudetto. “Se lo dovranno sudare fino alla fine, non è finita”, la grinta di Totti, che domani sera seguirà i bianconeri contro il Sassuolo, sperando in un loro scivolone.
Sta bene, intanto, Toloi, vittima di un brutto intervento di Robinho: solamente una contusione, per il brasiliano.

Fonte: repubblica.it – Ferrazza

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom