Rassegna Stampa

Sabatini conferma Totti. Risposta: «Valutiamo insieme»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-05-2016 - Ore 08:42

|
Sabatini conferma Totti. Risposta: «Valutiamo insieme»

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - «Tra me e la Roma non c’è mai stato e mai ci sarà un problema economico. Non ho mai parlato di soldi e la cosa più importante è che si sia fatta chiarezza». Dopo che nelle ultime ore sia Walter Sabatini (due volte) che Baldissoni (una) hanno spiegato che non ci sono problemi di soldi tra lui e la Roma,anche Francesco Totti – prima di salire sull’aereo che ha portato lui e la squadra negli Emirati Arabi per l’amichevole che i giallorossi giocheranno domani (ore 18 italiane) contro la formazione egiziana dell’Al Ahly – ha voluto fare il punto della situazione sulle trattative per il rinnovo del suo contratto, in scadenza il prossimo 30 giugno. «Se non mi convince il ruolo che mi hanno proposto? No, ho fatto solo una piccola richiesta e basta. La valuteremo insieme». Totti, in sostanza, vorrebbe un incarico nell’area sportiva, mentre la società lo vede più come un ambasciatore dell’immagine della squadra giallorossa. Se ne riparlerà probabilmente tra 12 mesi, dopo che avrà appeso gli scarpini al chiodo. Un paio d’ore prima, al Circolo Canottieri Aniene, dove era andato a ritirare il premio Ussi, Walter Sabatini si era fatto prendere da uno slancio d’ottimismo, sottolineando come la trattativa sia «in dirittura d’arrivo» e che al ritorno dall’amichevole negli Emirati «sarà tutto a posto». Il d.s ha parlato a lungo delle strategie di mercato giallorosse, tornando in maniera definitiva sulle questioni legate a Miralem Pjanic e a Radja Nainggolan: «Per noi mantenere questa rosa equivarrebbe a rinforzarci.Nainggolan resta perché vuole restare e ne siamo felici. Riguardo a Pjanic siamo in una situazione di immobilità, non dobbiamo neanche rispondere al telefono perché è una trattativa che non vogliamo fare. Il calciatore ha ribadito a Spalletti la volontà di rimanere alla Roma. La Juventus? Vedo simil-trattative e auto-trattative, con nomi che vengono fuori da loro e che potrebbero essere recepiti come opzione dalla Roma, ma non è così. Miralem potrà partire, auspicabilmente no, ma solo se qualcuno pagherà la clausola. E, se dovesse succedere, potremmo già aver sistemato la questione». I soldi per fare mercato e per sistemare il bilancio potrebbero arrivare da Edin Dzeko e Antonio Ruediger. Per il centravanti Sabatini invoca un «confronto forte e definitivo» con Spalletti («I tifosi possono stare tranquilli, saremo forti anche il prossimo anno», la rassicurazione del tecnico) e se gli interessi non dovessero coincidere «prenderemo decisioni comuni, ma sarà sempre un patrimonio da ricollocare con attenzione». Per quanto riguarda il difensore tedesco, la Roma lo riscatterà dallo Stoccarda pagando 9 milioni di euro, ma questo non significa che rimarrà. «Non è insostituibile» si è lasciato scappare il d.s., che poi ha aggiunto polemicamente: «Lo manderemo in un campionato meno tecnico, cosi la finirete di massacrarlo». C’è il Chelsea alla finestra e, davanti ad un’offerta superiore ai 20 milioni (e alla possibilità di realizzare una clamorosa plusvalenza), la Roma lo lascerebbe andare.

Fonte: Corriere della Sera - Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom