Rassegna Stampa

Sabatini, il centrocampo è top e non deve essere smantellato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2016 - Ore 07:07

|
Sabatini, il centrocampo è top e non deve essere smantellato

CORRIERE DELLA SERA - TUCCI - Deve finire l’Europeo per capire come si muoveranno Roma e Lazio sul mercato. Finora solo rumors, spesso messi in giro per non far capire le intenzioni di Lotito e Pallotta (leggi Sabatini). Il fatto è che dei nomi che girano non ce n’è uno italiano (se si eccettua Immobile). Non è triste? Si risponde: i “nostri” sono pochi e costano moltissimo. Già, che fine farà la squadra azzurra? Il business prevale, si va avanti con formazioni che spesso non hanno neppure un “tricolore”. Ad entrare nel merito degli affari, si dovrebbero tirare gli orecchi a chi pensa di dar via Nainggolan. Dopo Pjanic, sarebbe la seconda grande perdita della Roma. Si smembra un reparto tra i più forti del mondo per scommettere su un altro tutto nuovo. Come si può parlare di scudetto, come si possono illudere i tifosi che speravano di poter dare fastidio alla Juve? E’ vero: torna Strootman, c’è De Rossi; ma poi? Con chi Sabatini pensa di rimpiazzare il bosniaco e il belga? Questione di soldi, è la replica. Se a Trigoria arrivano altri 40 milioni il fair play finanziario sarà un ricordo. D’accordo, ma il campionato? Ultimo rumor: Benatia. Splendido giocatore, non c’è dubbio. Però, se è vero il proverbio che le sigarette riaccese non sono mai buone, si deve fare molta attenzione.

Sull’altra sponda del Tevere, si aspetta l’arrivo di Bielsa. Si sa che il mister ha le sue teorie su cui non transige. Cosa avrà suggerito a Lotito? E il presidente sarà pronto a sborsare tanti soldi per l’acquisto di qualche pallino del coach? Chissà. Si dovrà rimpiazzare Candreva, deciso ad andarsene a Milano, sponda Inter, e si dovrà acquistare un centravanti degno della fama di Klose. Poi, non ci si dovrà dimenticare del reparto difensivo che lo scorso campionato è stato quasi un disastro. Insomma, le gatte da pelare per il nuovo tecnico sono tante, ma i tifosi confidano in lui ed incrociano le dita.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom