Rassegna Stampa

Sabatini: «La Roma vale Napoli e Juve»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-10-2013 - Ore 07:56

|
Sabatini: «La Roma vale Napoli e Juve»

«Non siamo affatto appagati». Sabatini su Radio Uno mette in guarda il Napoli in vista del big match dell’Olimpico di venerdì. Il primo posto in classifica, i record, i complimenti arrivati da mezza Europa non bastano al ds giallorosso: «È chiaro, siamo soddisfatti. Nessuno infatti si aspettava 7 vittorie consecutive, ma non ci basta». L’avvio sprint ha comunque contribuito a riportare «armonia all’interno della città e nella tifoseria dopo lo psicodramma collettivo della sconfitta in finale di coppa Italia con la Lazio che ci ha devastato». Merito di un mercato diverso, chiuso in attivo, che ha portato a Trigoria giocatori d’esperienza come Maicon o De Sanctis: «Scelte in parziale controtendenza, fatte per dare solidità e carisma alla squadra.Sono arrivati però anche i giovani: Strootman, Ljajic, Jedvaj».

 

Il grande acquisto, però, è arrivato in panchina: «Considero Garcia un plus per la Roma. Una scelta che è stata fatta a ragion veduta. Lo conosco da quando allenava il Le Mans e io stavo al Palermo. L’ho seguito nel Lilla. È stata una scelta fortunata non perché non ci aspettavamo questa qualità, ma perché si è inserito splendidamente in questo ambiente e devo dire che il suo staff l’ho apprezzato dopo: sono tutti grandi professionisti. Il diamante però resta Garcia.Rinnovo? Più avanti ci confronteremo, magari in primavera».

 

Prima c’è da pensare al Napoli: «La Roma può giocare alla pari con Juve e Napoli. Lo sta facendo e lo farà» assicura Sabatini. Il ds non è contento però per l’anticipo a venerdì: «Per la verità ci disturba moltissimo perché recupereremo tutti all’ultimo momento ». Di sicuro ci sarà Totti. «Francesco ha una condizione dell’anima bellissima, e questo lo ha portato ad avere un clamoroso risveglio muscolare. La forza e la reattività che esprime non credo la avesse 2 anni fa. Gode di una nuova gioventù, giocherà ancora a lungo. Oltre i 40 anni? Se sta così qualche rigore potrà batterlo».

Fonte: Leggo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom