Rassegna Stampa

Sabatini punta su Keita, sponsorizzato dal clan Rudi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-06-2014 - Ore 08:09

|
Sabatini punta su Keita, sponsorizzato dal clan Rudi

Strano a dirsi, viste le priorità delle quali sembra necessitare la Roma. Tuttavia il primo acquisto giallorosso potrebbe essere quello di un centrocampista. L’indiziato è il maliano con passaporto francese Keita. A proporlo a Trigoria nelle settimane scorse è stato l’agente del calciatore, Pascal Boisseau. Sì, avete letto bene: si tratta dello stesso procuratore di Garcia e Gervinho. Dopo l’ultima parentesi di 6 mesi al Valencia e i milioni guadagnati nel biennio in Cina, l’ex Barcellona è svincolato. Il club andaluso gli ha proposto un milione all’anno per le prossime due stagioni ma lui ha preso tempo. In Spagna sono sicuri: dietro c’è la Roma.

SVOLTA A SINISTRA - Intanto blindato (per ora) Benatia, si va avanti con il piano originario di mercato. Oltre al centrocampista d’esperienza al posto di Taddei e la conferma della rosa attuale, ci saranno due acquisti di livello a sinistra nei ruoli di esterno basso e alto, il riscatto di Toloi, l’arrivo di un altro centrale difensivo (Basa?) che possa alternarsi con il tandem Benatia-Castan e un altro cambio in avanti che possa far rifiatare il tridente offensivo. Questo al netto di un paio di giovani di talento. L’investimento più oneroso verrà dunque effettuato su un attaccante esterno «con facoltà di trovare la porta spesso e fare dei gol»(Sabatini dixit). Tradotto: un elemento che possa garantire almeno una decina di reti. Dei profili dei quali sinora si è a conoscenza (Iturbe, Kalou, Cerci, Lens e Aubameyang) solamente l’ivoriano e l’ex milanista sono abituati ad andare costantemente in doppia cifra. Cerci, però, è un vecchio pallino di Sabatini, molto apprezzato anche da Garcia. Il problema, oltre al costo del cartellino (almeno 20 milioni), è che trattare con il Torino dopo la cessione di Immobile al Dortmund non è semplice. Dopo aver acquisito in tribunale l’accesso all’Europa League a discapito del Parma, la società granata è stata chiara: «Alessio resta». Se è vero che le parole nel mercato spesso volano via come il vento e da Torino si sussurra di una promessa pregressa di Cairo al calciatore di farlo partire nel caso arrivasse un’offerta soddisfacente della Roma, bisognerà comunque attendere il mondiale. Anche perché a quelle cifre non è escluso che Sabatini faccia un altro tentativo per Aubameyang. Gli acquisti di Adrian Ramos e Immobile, aprono un piccolo spiraglio per l’ex Saint Etienne. Un altro attaccante che corrisponde all’identikit che il tecnico sta cercando è Lens della Dinamo Kiev. Il costo è minore (pagato lo scorso anno 9 milioni) e la situazione in Ucraina potrebbe agevolarne la cessione.

Fonte: IL MESSAGGERO (S. CARINA)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom