Rassegna Stampa

Sabatini sceglie uno tra Darmian e D’Ambrosio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-07-2016 - Ore 07:06

|
Sabatini sceglie uno tra Darmian e D’Ambrosio

IL MESSAGGERO - TROTTA – Il serio infortunio di Mario Rui (lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro) rimescola nuovamente le carte del mercato della Roma. Tra le esigenze sul mercato, prevale ora la ricerca di un terzino sinistro titolare, possibilmente entro la presentazione della lista dei preliminari di Championsentro l’8 agosto. I confronti e le valutazioni si susseguono nella ricerca di un esterno, a basso costo, con esperienza in Serie A. L’opportunità delle ultime ore è il versatile Matteo Darmian. L’ex Torino, sondato in passato da alcuni emissari giallorossi, non rientra nei piani di Mourinho allo United, orientato ad acconsentire un prestito con diritto di riscatto, Napoli permettendo. Gli azzurri avevano infatti pensato di presentare un’offerta di circa 20 milioni. Ma la necessità di chiudere in fretta l’affare, low-cost, ha spinto qualcuno a suggerire a Sabatini il nome dell’ex Dodo’, in uscita nuovamente dall’Inter dopo il prestito alla Samp. Più del brasiliano, tra i nerazzurri a Trigoriaconvince il versatile D’Ambrosio, già trattato prima del suo sbarco a Milano. E’ l’alternativa a Darmian. Per l’emergenza di queste ore, hanno il profilo ideale: entrambi possono giocare sulle due fasce e anche in mezzo. Come Caceres che, però, è convalescente.

CONTATTO PER LAZAAR – Zabaleta rimane d’attualità: dipende solo dal City e daGuardiola. E, complici i buoni rapporti con Bologna, alcuni segnali portano pure ad Adam Masina, marocchino naturalizzato italiano, considerato però da Donadoni una pedina indispensabile, nonché una vera bandiera dei felsinei. Cresciuto nelle giovanili dei rossoblu, a Trigoria piace per il suo carattere, fortificato da un infanzia molto difficile. Il suo idolo è Maicon. Abbina qualità e quantità a un piede sinistro molto educato che aveva stuzzicato già le fantasie di Inter e Juve. Il club di Pallotta potrebbe tentare un prestito con diritto di riscatto a circa 8 milioni. Non va trascurato Lazaar (ieriSabatini ha chiamato il ds rosanero Faggiano), ma il Palermo vuole incassare almeno 5 milioni. Idee dell’ultim’ora: Constant e Strinic, ad un passo però dallo Zenit. Il ds giallorosso proseguirà i contatti anche per il difensore centrale: Fazio delTottenham resta in corsa, Ogbonna è al momento bloccato, Nacho blindato da Pereze Zidane. Non è, ovviamente, una priorità, ma Sabatini tiene calda l’operazione perZiyech, jolly offensivo del Twente. I primi sondaggi sono partiti a metà giugno, l’ultima offerta è di 8milioni più il cartellino di H’Maidat. Costa circa 12 milioni. Una trattativa che conferma i dubbi su Iturbe: il mercato per l’ex Verona resta aperto, ma le avances del Bologna e dell’Atalanta si sono scontrate con il suo alto ingaggio. Il Crotone ha chiesto Sadiq, sempre nel mirino di Donadoni.

 

 

Fonte: Il Messaggero-E.Trotta

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom