Rassegna Stampa

Salah: "Con la Juve vinciamo noi, non siamo tagliati fuori da niente"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-01-2016 - Ore 10:41

|
Salah:

Mohamed Salah, attaccante della Roma, l'egiziano non vede l'ora di giocare quella partita. Ecco uno stralcio dell'intervista che Salah ha rilasciato a La Stampa:

Juve-Roma come finisce?
"Come all’andata: 2-1 per noi. Loro sono forti, fortissimi, noi pure".

Eppure la classifica e gli ultimi contrattempi dicono il contrario: Roma in difficoltà e senza sorriso.
"Ci basta una scintilla per ricominciare a vincere e pensare in grande. Il cammino è ancora lungo, non siamo tagliati fuori da niente".

Importante la fase difensiva qui in Italia, vero?
"In Italia la tattica c’è e si sente: è un aspetto fondamentale, sto imparando molto. In Inghilterra, no: là si gioca sempre e solo per vincere, non trovi mai squadre più deboli che rinunciano ad attaccare".

Come mai ha scelto Roma e la Roma?
"Qui c’è passione, calore. E poi in Medioriente tutti conoscono il club e Totti: quando ho firmato, i miei amici non smettevano un attimo di telefonarmi: Momo salutaci il capitano…".

Juve e Roma di fronte fra 48 ore: lei dice che vince la Roma, perché?
"Abbiamo l’obbligo di puntare in alto: sarà una gara senza calcoli, entrambe le squadre giocheranno per vincere, non vedo il pari".

È preoccupato ora che la sentenza della Fifa sul contenzioso fra Fiorentina e Chelsea per il suo trasferimento a Roma è in arrivo?
"Conosco la situazione, non ci penso neanche. Non voglio sembrare arrogante, ma so come sono andate le cose".

 

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom