Rassegna Stampa

Salah incendia i tifosi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-07-2015 - Ore 08:05

|
Salah incendia i tifosi

LEGGO - BALZANI - Il gelo della Fiorentina e le fiamme di Fiumicino non sono bastate: Mohamed Salah è riuscito comunque a sbarcare nella capitale e da oggi può dirsi virtualmente un giocatore della Roma. L’aereo della British Airways su cui viaggiava l’attaccante è arrivato intorno alle 18,20, ma Salah è riuscito a mettere piede a terra insieme alla moglie e alla figlia solo alle 19,10 con un’ora e mezzo di ritardo a causa dell’incendio divampato nel pomeriggio nei pressi di Fiumicino. «Sarà stato Pradè», hanno scherzato i 200 tifosi che hanno atteso impazienti l’arrivo dell’ex viola al coro: «Siamo venuti fin qua per vedere sbarcare Salah». Poi hanno sommerso di abbracci e sciarpe il giocatore. Un entusiasmo così non si registrava dall’arrivo di Strootman. Tra di loro anche Ramy Abbas, l’agente dell’esterno che tra un selfie e l’altro ha tranquillizzato tutti: «Non temiamo alcuna squalifica. L’accordo parla chiaro e la Fifa non potrà che avallare il transfer». Ne è sicura anche la Roma che oggi farà svolgere le visite mediche a Salah per poi presentargli lo staff tecnico e i compagni. L’egiziano non potrà ancora allenarsi in gruppo. Per farlo dovrà ottenere il transfert provvisorio della Fifa che scavalcherà il blocco imposto dalla Fiorentina. Proprio da Firenze però arriva una parziale apertura. «Cercheremo di trovare le soluzioni adeguate. Stiamo parlando con il Chelsea. In realtà non era stato assolutamente detto “mai in Italia”. La Roma potrebbe essere una soluzione, ma ripeto ne stiamo discutendo solo con il Chelsea perché secondo noi Salah ha un contratto con la Fiorentina», ha dichiarato il dg Rogg. Tradotto: la Fiorentina pretende un risarcimento (5 milioni). Il Chelsea però dopo aver offerto Romeu non sembra più disposto a scendere a patti e aspetta entro Ferragosto l’ok della Fifa per incassare i 23,5 milioni della Roma. La stessa cifra che la Roma pensa di spendere per Dzeko. Sabatini potrebbe tornare a Manchester domenica per limare la distanza col City e rendere vana la corte dell’Arsenal a 10 giorni dall’inizio della Premier. Il ds potrebbe contare su un tesoretto (i 27 milioni del Milan per Romangoli) e sullo slot da extracomunitario: Doumbia infatti si sta avvicinando al Cska che rinuncerebbe alle ultime rate di pagamento che la Roma deve ancora corrispondere ai russi. Anche Sanabria è stato richiesto da Betis e Las Palmas. In caso di rottura per Dzeko tornerebbe a squillare il cellulare di Raiola. Non tanto per Ibrahimovic, quanto per Lukaku. «L’offerta della Roma è troppo bassa», ha ammesso, infine, l’agente di Masuaku anche se la probabile amichevole con l’Olympiacos potrebbe aiutare. Come alternativa Lazaar del Palermo

Fonte: LEGGO - BALZANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom