Rassegna Stampa

Salah sblocca la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-08-2015 - Ore 07:16

|
Salah sblocca la Roma

IL MESSAGGERO - SACCANI - Nella cornice del Mestalla la Roma ha battuto il Valencia (1-3) e, dopo cinque passaggi a vuoto, ha ottenuto, convincendo, la prima vittoria dell’estate nei tempi regolamentari. È stata la serata del debutto giallorosso del neo acquisto Salah, che ha sbloccato il punteggio già al 9’, ha offerto nel complesso una buona prova e ha lasciato la sfida dopo 45’. A completare l’opera hanno provveduto Totti e Gervinho, mentre il gol spagnolo lo ha firmato Feghouli. In partenza Rudi Garcia ha confermato Szczesny in porta e Florenzi come terzino destro, e ha scelto un attacco formato dall’attaccante egiziano, da Totti e da Gervinho. Da registrare che il polacco è rimasto fra i pali per tutti i 90’. Bene davanti, da rivedere dietro: ecco la Roma di Valencia.

RITMI ALTIAlti i ritmi in avvio e, dopo 500 secondi, la Roma è passata in vantaggio sfruttando una trama avviata da Totti. Lanciato a rete, Gervinho è riuscito nell’impresa di colpire il palo, di vincere il duello col portiere e di centrare l’altro palo: infine del rimpallo ha beneficiato Salah, bravo a spedire il pallone oltre la linea da mezzo metro. Confortati dal gol, i giallorossi hanno calato la carta dell’intensità, mentre Gervinho e Salah provavano a scambiarsi le posizioni. Così il Valencia ha cercato di affettare la Roma con una serie di tagli laterali: un’invisibile incursione di Cancelo, ad esempio, ha prodotto un diagonale finito appena fuori. È stato allora Nainggolan a spaventare Ryan con un destro sibilato poco largo. Nel mare di occasioni la Roma ha indovinato il momento per raddoppiare, a capo di una rete di passaggi orizzontali disegnata in area avversaria: Gervinho lì a volare sulla destra, tocco per Salah, tocco per Pjanic e tocco per Totti, preciso nel calciare basso col destro verso il lato opposto. Il margine di due gol ha inevitabilmente modificato l’andare della gara e la Roma ha cominciato a cadere in peccati di imprecisione, specie in fase di uscita dalla difesa: De Rossi e Yanga Mbiwa hanno dialogato spesso con Szczesny, che ha parato tanto (e bene), ma si è pure lasciato sfuggire il pallone su un angolo. Prezioso De Rossi, nell’occasione, arretrato sulla linea. Gli spagnoli sono riusciti comunque a piombare in libertà dalle parti di Szczesny: De Paul ha sbrecciato il palo, poi un incredibile appoggio di Yanga Mbiwa ha offerto un’autostrada deserta a Feghouli, che ha trafitto il polacco. Tempo qualche istante, e Rodrigo ha sparato chissà dove un tiro a due passi dai pali romanisti, quindi Szczesny ha chiuso lo specchio a Otamendi. Rischi. È stata la sfortuna ad inaugurare la ripresa: perché, indietreggiando, De Rossi è inciampato sul campo e, dolorante, ha chiesto il cambio. In un minuto la sfida si è inclinata: Feghouli ha trovato il gol ma l’arbitro ha annullato per fuorigioco, e Gervinho ha calato il tris, incrociando il destro oltre Ryan. Nel finale, scintille, ammonizioni a pioggia e un fallaccio a piede alto di Otamendi su Gervinho, uno dei protagonisti della serata valenciana.


VALENCIA (4-3-3): Ryan; Cancelo (25’ st, Mustafi, Otamendi, Gayà; Parejo (35’ st Santi Mina), Feghouli (25’ st Bakkali), De Paul (25’ st Piatti); Perez (25’ st Barbosa), Rodrigo (25’ st Javi Fuego), Alcacer (25’ st Negredo). All. Espirito Santo
ROMA (4-3-3): Szczesny; Florenzi (26’ st Maicon), Yanga Mbiwa, Manolas (42’ st Castan), Torosidis (26’ st Cole); Pjanic (46’ st Uçan), De Rossi (6’ st Keita), Nainggolan; Salah (45’ st Ibarbo), Totti (26’ st Falque), Gervinho (26’ st Iturbe). All. Garcia
Arbitro: Lahoz (Spa)
Reti: 9’ pt Salah, 24’ pt Totti, 31’ pt Feghouli, 10’ st Gervinho

Fonte: IL MESSAGGERO - SACCANI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom