Rassegna Stampa

Salah zittisce i fomentatori d’odio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-10-2015 - Ore 15:01

|
Salah zittisce i fomentatori d’odio

IL TEMPO - NATI IL 7 GIUGNO - Grazie Salah. Grazie per il gol che ha incanalato la gara nei giusti binari che ci hanno portato a conquistare la vetta della classifica, ma grazie, sopra ogni cosa, per avere messo a tacere un dirigente incosciente ed un giornalista fomentatore di odio e di violenza. Complimenti al signor Amministratore Delegato della Viola, sottoscrittore di contratti che poi furbescamente non deposita, uomo salvato dalla prescrizione nella vicenda Calciopoli: proprio pochi giorni prima dell'incontro, incurante delle preoccupazioni manifestate dal Questore di Firenze, ha pensato bene di riparlare a sproposito della nota vicenda legata all’egiziano. Complimenti all'ennesima potenza, invece, a quel giornalista di uno dei due più importanti quotidiani a livello nazionale che, sul sito del giornale e sulle pagine dell'edizione locale, ha vomitato frasi di fuoco sul calciatore, fomentando odio e possibile violenza sull'ex viola. Sarebbe piaciuto a quel tale che Salah non avesse giocato, per confermare le accuse di vigliacco, dopo quelle di traditore, falso ed ingrato. Quella folle manifestazione di idee degne del peggiore ultrà, essendo stato vergato in occasione di una manifestazione sportiva, dovrebbe essere sanzionato con il DASPO, se la legge fosse uguale per tutti. Infine, due righe su argomenti più calcistici. Dove sono finiti quelli che sostenevano che l'Inter era irraggiungibile e che Gervinho giocava solo perché era il pupillo di Garcia? 

P.S. anche questa volta il numero è una data 18 settembre 1895. Tanto per ristabilire la verità storica.

Fonte: IL TEMPO - NATI IL 7 GIUGNO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom