Rassegna Stampa

Saputo convoca Bologna: «Tutti uniti per la salvezza»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-04-2016 - Ore 07:50

|
Saputo convoca Bologna: «Tutti uniti per la salvezza»

GAZZETTA DELLO SPORT - AQUINO - È il momento più difficile della gestione Donadoni e dal Canada arrivano le parole di Joey Saputo a tranquillizzare l’ambiente bolognese. In attesa di tornare in città nel weekend, il presidente rossoblù si fa precedere da un video messaggio chiamando a raccolta i tifosi: «Mancano 7 gare alla fine del campionato e vorrei che i tifosi accompagnassero il gruppo, che ha dato loro tante soddisfazioni, a raggiungere definitivamente l’obiettivo della salvezza». Lunedì, la sconfitta con il Verona — la terza consecutiva — è stata accolta dai fischi del Dall’Ara, che ha visto una squadra lontana parente di quella che aveva scalato la classifica dopo l’arrivo di Donadoni.

IN LINEA CON L’OBIETTIVO I 36 punti dovrebbero mettere al riparo da spiacevoli sorprese. «Mi rendo conto che queste ultime tre sconfitte hanno creato una certa preoccupazione, lo capisco perché perdere non fa mai piacere — sottolinea Saputo — Ma dobbiamo ricordare che siamo perfettamente in linea con l’obiettivo di inizio stagione. Nel corso del campionato, questa squadra e questo staff tecnico hanno ottenuto ottimi risultati. Sono convinto che il gruppo possa centrare il nostro obiettivo. «We are one» (lo slogan della stagione) e tutti insieme lo raggiungeremo». Saputo tornerà a Bologna nel weekend e seguirà la squadra nella trasferta di lunedì a Roma. In quella giornata il patron, accompagnato dal padre Lino, parteciperà anche a un’udienza pubblica da Papa Francesco.

CORVINO E STADIO Sarà una visita più lunga del solito per Saputo, che rimarrà a Bologna anche per la successiva partita interna con il Torino. L’imprenditore canadese affronterà la situazione Corvino confrontandosi con l’a.d. Fenucci per prendere in esame le varie candidature alla successione (Sabatini, Pradè, Sogliano), ma cercherà anche qualche risposta sulla questione stadio, con il progetto di restyling del Dall’Ara fermo in attesa del via libera del Ministero dei Beni Culturali. Intanto, la squadra ha ripreso ieri ad allenarsi. All’Olimpico, senza Giaccherini e Destro (il rientro in gruppo auspicato da Donadoni non ci sarà in questa settimana), il Bologna potrebbe presentarsi con un modulo diverso dall’abituale 4-3-3. Fermo restando Floccari al centro dell’attacco, alle sue spalle dovrebbe agire Brienza con Rizzo e Mounier come esterni sulla linea di centrocampo. Nel ventaglio delle opzioni, anche il passaggio alla difesa a tre.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - AQUINO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom