Rassegna Stampa

Scambio Gilardino-Borriello, sì

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-06-2013 - Ore 13:30

|
Scambio Gilardino-Borriello, sì

L’idea è di quelle che intrigano. Scambio alla pari: Gilardino per Borriello. Dopo l’arrivo di Tevez alla Juve il mercato degli attaccanti inizia a smuoversi. E a distanza di 9 anni Alberto Gilardino è di nuovo vicino a vestire la maglia giallorossa. Nella serata di giovedì Roma e Genoa si sono incontrate a Milano per risolvere la questione legata a Marco Borriello.

 

L’attaccante napoletano, finito il prestito è rientrato a Roma forte di un contratto da 4 milioni netti con scadenza 2015. Il Genoa vorrebbe riprendersi l’attaccante che nell’ultima stagione ha contribuito alla salvezza rossoblù con 12 gol in 28 partite e si è trovata in casa la controportita giusta che potrebbe piacere alla Roma. Gilardino, così come Borriello, è tornato in Liguria dopo il prestito al Bologna e sta aspettando una nuova sistemazione.

 

 

L’idea è venuta al suo procuratore, Giuseppe Bozzo, ed è piaciuta sia a Preziosi sia a Sabatini. Così, dopo 9 anni, il Gila è di nuovo vicino all’arrivo a Trigoria. Era il 14 luglio del 2004 e Prandelli al suo primo giorno da allenatore della Roma parlava così di Gilardino: «Noi vogliamo lui e lui vuole noi, quindi… In certi casi la volontà del giocatore è decisiva».

 

In questo caso conterà di più la volonta della Roma di liberarsi del pesante ingaggio di Borriello e la necessità del Genoa di dover piazzare Gilardino. La prima conferma è arrivata direttamente da Bologna. Il dg Zanzi ha provato in tutti i modi a convincere Preziosi per riportare il Gila in Emilia. Tentativi inutili perché, come ha confermato lui stesso giovedì, su Gilardino «c’è un’ipotesi di lavoro su cui Roma e Genoa stanno parlando». Ieri è stato lo stesso Preziosi a confermare l’esistenza di una trattativa, anche se ancora nella fase iniziale.

 

 

«Ancora non ci siamo – ha detto il presidente rossoblù a RadioRadio -. Borriello e Gilardino hanno caratteristiche diverse e a nostro modo di vedere è più utile Borriello. È un accordo che è anche supportato da fattori economici. Borriello ha uno stipendio altissimo. Questa è una voce che ho sentito ieri sera (giovedì, ndr) per la prima volta. Io devo parlare anche con il ragazzo e con il procuratore. È una cosa che non si può discutere in un giorno o due, ci incontreremo con la Roma e vedremo se ci sarà una possibilità concreta di concludere».

 

In realtà le due società già ne hanno parlato e l’ipotesi di scambio piace ad entrambe. Soprattutto alla Roma che si libererebbe del costoso ingaggio di Borriello e prenderebbe al suo posto un attaccante con la stessa età (sono entrambi dell’82) e con la stessa media realizzativa (13 gol Gilardino, 12 Borriello).

I giallorossi risparmierebbero sull’ingaggio: Gilardino ha un contratto fino al 2016 a un milione e mezzo a stagione. L’unico nodo da sciogliere, come conferma lo stesso Preziosi, è proprio quello relativo ai costi dei contratti: «Borriello fa fatica a trovare spazio a Roma e credo che i giallorossi vogliano continuare a darlo in prestito. Gilardino per le sue caratteristiche puo’ trovare più spazio. In questi casi contano le differenze di ingaggio. Poi si puo’ pensare ad uno scambio alla pari». Le due società potrebbero rivedersi a breve. Se Preziosi accetterà uno scambio alla pari e se Borriello sarà disposto a ridursi l’ingaggio, l’affare potrebbe andare in porto già all’inizio della prossima settimana.

 

Altro giocatore rientrato a Trigoria dal prestito è Gianluca Curci. Il Bologna vorrebbe riaverlo anche per la prossima stagione ma al momento nessun passo avanti è stato fatto. «Curci è rientrato per fine prestito alla Roma. Il problema della cessione non si pone, anche perché la Roma eccetto Gianluca non ha portieri – ha detto ieri a Tuttomercatowebil suo procuratore, Silvano Martina -. A oggi la situazione è questa, se poi i giallorossi dovessero cercare un altro portiere allora vedremo come comportarci con Curci».

 

 

UNA GRANDE ROMA Il membro del comitato esecutivo della Roma Mark Pannes via Twitter ha rassicurato i tifosi: «Grazie per il vostro supporto verso la Roma. Sappiamo di avere lo stesso obiettivo: quello di costruire un grande club a Roma; per favore non credete a tutto ciò che leggete o sentite».

 

Fonte: Il Romanista - P.A.Coletti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom