Rassegna Stampa

Schiaffi e pugni alla moglie in strada. Nainggolan finisce nei guai

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-04-2014 - Ore 15:45

|
Schiaffi e pugni alla moglie in strada. Nainggolan finisce nei guai

Tutto è iniziato con una scenata di gelosia: Radja Nainggolan ha perso la testa quando ha letto uno scambio di messaggini tra sua moglie e un altro uomo. Ha chiesto spiegazioni ma poco dopo ha perso la calma. E dalle parole si è passati in un attimo alle mani. A farne le spese, ovviamente, è stata la moglie: Claudia Lai, così lei stessa ha raccontato ai carabinieri, è stata riempita di schiaffi e pugni e per sfuggire all’aggressione è stata costretta a barricarsi dentro la macchina.

I militari del Nucleo operativo radiomobile di Cagliari, allertati da un passante, l’hanno trovata in lacrime e accompagnata al pronto soccorso e in serata i medici dell’ospedale San Giovanni di Dio le hanno assegnato venti giorni di prognosi. Nel referto, come spiega il comandante della compagnia cittadina Paolo Floris, si parla di contusioni in varie parti del corpo: torace, gambe e anche volto. Claudia Lai, per il momento, ha deciso di non presentare una denuncia ma per i carabinieri il caso non è chiuso. I militari infatti indagano per verificare se in casa Nainggolan si siano verificati altri episodi simili: in quel caso il fascicolo si aprirebbe d’ufficio e nei confronti del centrocampista della Roma scatterebbe l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Domenica pomeriggio Il Ninja stava passeggiando nel centro di Cagliari. In Sardegna ha giocato per anni e ha lasciato una parte del cuore: non solo ha scelto di sposarsi con una ragazza della provincia ma ha mantenuto forte il legame con la città e i suoi tifosi. In via Campidano, non distante dalla basilica di Bonaria, è scoppiato il parapiglia: nessuno ha visto il momento dell’aggressione ma qualcuno ha sentito le urla e notato la donna che piangeva. La chiamata al 112 è arrivata poco dopo le 16,30 e una pattuglia del Radiomobile si è precipitata in zona. «Quando i militari sono arrivati la giovane era chiusa in auto e piangeva disperata – riferisce il capitano Floris – Il calciatore era nei paraggi, piuttosto nervoso, ma l’episodio era già avvenuto. La ragazza ci ha riferito di essere stata picchiata dal marito e per questo è stata accompagnata subito al pronto soccorso. All’aggressione, secondo il racconto della donna, avrebbe assistito anche la figlia dei due ma quando la nostra pattuglia è giunta sul posto la piccola non era presenta, forse era già stata allontanata».

Radja Nainggolan , provocato da alcuni tifosi su Twitter, si è affrettato a dare la sua versione dei fatti: «Solo per litigio! Non ho assolutamente messo le mani addosso!!! Ma scherziamo…?». Eppure, il referto dell’ospedale di Cagliari però parla di escoriazioni e contusioni in diverse parti del corpo. I militari partono da questo, dalla causa del litigio e dalle dichiarazioni di Claudia Lai. Senza la querela, ovviamente, nei confronti del calciatore non potrà scattare nessun’accusa. Per il momento, visto che i militari proseguono l’indagine.

Fonte: lastampa.it - Pinna

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom