Rassegna Stampa

Sempre la solita Roma. L’era Garcia inizia tra guai e polemiche

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-07-2013 - Ore 09:15

|
Sempre la solita Roma. L’era Garcia inizia tra guai e polemiche

In attesa dei portieri, dei terzini, di un centrocampista e di un attaccante, la stessa Roma della stagione 2012-2013 (più il nuovo allenatore Rudi Garcia) si ritrova stamattina alle 9 a Trigoria. Ad attendere vecchi giocatori e nuovo tecnico non ci sarà la folla che ha acclamato ieri Allegri a Milanello, ma più di qualche tifoso che si è dato appuntamento tramite social network, e non certo per battere le mani. 

SEMPRE GLI STESSI Garcia inizia con tanta pressione sulle spalle, senza volti nuovi e senza quel «crac» di mercato che avrebbe ridato un po’ di entusiasmo all’ambiente.Ventidue sono i convocati, anche se Lamela arriverà domani e Florenzi giovedì mattina. Escludendo i ritorni di Tallo, Caprari e Julio Sergio e detto che un’ occasione vorrebbe averla Crescenzi, a fare notizia sono le presenze dell’ormai estivo e annuale problema Borriello, e di Osvaldo. Sempre ammesso che l’argentino si presenti visto che ieri a Trigoria, a precisa domanda, la risposta più diffusa era: «Speriamo».

LAVORO PERSONALIZZATO  Garcia sarà al Bernardini già alle 7.30 per accogliere i giocatori insieme al suo staff: parlerà prima al gruppo e poi farà colloqui con i singoli. Non entrerà nelle questioni tecniche o tattiche, ma cercherà di motivare i calciatori. Ieri, intanto, ha lavorato a Trigoria. Subito dopo pranzo c’è stata una riunione dove, alla presenza del d.s. Sabatini, ha chiesto a tutto lo staff, italiani e francesi, di lavorare come un corpo unico. Non c’era Perrotta, ancora in vacanza, ma la Roma spera di inserirlo nei quadri dirigenziali nelle prossime settimane. L’allenatore ha messo a punto dei programmi personalizzati di lavoro per i calciatori che verranno approfonditi nei prossimi giorni. Ad ascoltare le sue parole anche Andreazzoli che, dopo l’esperienza da primo allenatore, adesso non si accontenta più di un ruolo marginale.

CASO BENATIA Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano Osvaldo e tutti quei giocatori che con l’ex tecnico si sono lasciati in pessimi rapporti. La Roma confida nella maturità di tutti, con la speranza che la stagione parta senza casi pronti ad esplodere. A proposito, visto che Verre ha trovato l’accordo con l’Udinese (per ora però resterà a Roma) oggi dovrebbe essere chiarita la situazione di Benatia. Il calciatore è a Roma da 4 giorni, ha già sostenuto una parte delle visite mediche (oggi al Gemelli le completerà), ma non è nella lista dei convocati perché ufficialmente non è ancora romanista. A Trigoria, evidentemente, non hanno fretta.

Fonte: (Gazzetta dello Sport – M.Cecchini)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom