Rassegna Stampa

Si chiama Cesaroni, ricorda Zidane e dice ciao alla Roma. Ecco Nicolò, laziale

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-07-2016 - Ore 08:57

|
Si chiama Cesaroni, ricorda Zidane e dice ciao alla Roma. Ecco Nicolò, laziale

REPUBBLICA - FIORI – C’è una puntata, nella celebre serie tv “I Cesaroni”, in cui il piccolo Mimmo supera un provino con la Lazio, gettando nello sconforto il padre romanista Giulio (alias Claudio Amendola). Bene, con Nicolò Cesaroni (il cognome stavolta è autentico) è accaduto qualcosa di simile. Anzi, il talento tredicenne (compirà 14 anni il 14 agosto) fino a giugno giocava addirittura nella Roma.

Con una differenza però: l’idea di vestire la maglia biancoceleste ha riempito di gioia sia lui che la sua famiglia. Già, perché a casa Cesaroni la fede laziale è una tradizione e, quando alla loro porta ha bussato la Lazio, il «sì» è stato automatico. In questi giorni infatti il club di Lotito ha messo sotto contratto il giovane trequartista classe 2002, considerato tra i talenti italiani più promettenti della sua generazione. Una sorta di “vendetta”, dopo il recente passaggio alla Roma dell’ex Primavera biancoceleste Seck. «Da quando siamo rientrati a casa, dopo la firma a Formello, Nicolò va in giro solo con la maglia della Lazio», ci rivela un emozionatissimo papà Danilo: «Non fa che ripetermi che darà il 100% per questi colori. Vederlo così contento è un sogno che si realizza». La tentazione di definirlo predestinato è forte: «È nato mentre eravamo in vacanza a Jesi, nello stesso ospedale di Luca Marchegiani e Roberto Mancini». Due qualsiasi, insomma.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom