Rassegna Stampa

Sirene da Manchester per Nainggolan

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-03-2015 - Ore 08:53

|
Sirene da Manchester per Nainggolan

 La rotta Roma-Cagliari potrebbe presto arricchirsi di nuovi scenari. Allungandosi magari fino a Manchester, in Inghilterra, dove da almeno un mese si sta lavorando per arrivare a Radja Nainggolan. Il bello è che da quelle parti si gioca un altro derby, con United e City entrambi interessati alle prestazioni del centrocampista giallorosso. Anche se poi è soprattutto Van Gaal quello a essere in pole, con 40 milioni di euro pronti a soddisfare le casse di Cagliari e Roma.

IL DERBY INGLESE Nainggolan è finito nel mirino degli inglesi già da un po’. Il City lo ha ammirato nella doppia partita di Champions League, dove Radja è sempre stato tra i migliori in campo, se non il migliore in assoluto dei giallorossi. A Manchester ha duellato a testa alta con Touré, a Roma è stato quello tra i centrocampisti che più ci ha provato fino alla fine. Lo United, invece, gli ha messo gli occhi addosso strada facendo, mentre i suoi osservatori tenevano sotto controllo la situazione di Kevin Strootman. Tanto che poi, proprio in virtù del secondo infortunio dell’olandese, Van Gaal ha deciso di virare, prendendo contatto con l’entourage del giocatore. Si parla di un’offerta pronta di 40 milioni di euro per il cartellino e di circa 4 milioni di euro a stagione per il giocatore, offerta già fatta pervenire al giocatore. Cifre da capogiro, a cui la Roma non può arrivare.

LA SITUAZIONE Già, perché il problema attuale di Nainggolan è che ancora non sa quale sarà il suo destino a partire da giugno in poi. In comproprietà libera con il Cagliari, sulla carta non dovrebbero esserci grandi problemi, visti gli ottimi (e proficui) rapporti che ci sono attualmente tra i due club. Che, tra l’altro, in ballo hanno anche altre situazioni, a cominciare dagli eventuali riscatti da parte della Roma di Davide Astori (5 milioni) e Victor Ibarbo (12,5). In realtà, però, Roma e Cagliari stanno anche parlando della possibilità di accettare l’offerta del Manchester United e di cedere il centrocampista belga agli inglesi a giugno, incassando esattamente 20 milioni a testa. Milione più milione meno. Un’operazione combinata, in buona sostanza, senza andarsi a fare la guerra alle buste tra un paio di mesi per poi eventualmente massimizzare l’offerta.

IL CONTRATTO Del resto Nainggolan sta trattando da più di un mese il rinnovo del contratto proprio con la Roma. Il belga in questo momento guadagna 1,8 milioni di euro, la Roma può arrivare a 2,5 più bonus, non certo ai 4 e rotti che gli offrirebbe invece il Manchester United. Una differenza incolmabile per le casse giallorosse, che hanno già sofferto — e non poco — a rinnovare nei mesi scorsi i contratti a Miralem Pjanic (3,2 più bonus) e Gervinho (2,9 più bonus). In più, c’è uno stato d’animo del giocatore un po’ così, dopo le ultime due partite in cui Radja si aspettava di giocare (a Rotterdam con il Feyenoord, in Europa League, e all’Olimpico contro la Juventus, nella sfida scudetto). DONSAH Nel giro di affari tra Roma e Cagliari, ci può finire presto anche Godfred Donsah, soprattutto nel caso in cui Nainggolan vada davvero in Inghilterra. Il giovane centrocampista del Cagliari è stato fatto visionare già alcune volte da Sabatini ed i report sono sempre stati molto positivi. Sul ghanese ci sono anche due inglesi, lo stesso Manchester City e l’Arsenal, che lo hanno visto nella sfida dei sardi contro l’Inter. Preso a 2,5 milioni di euro dal Chievo, ora il Cagliari per il suo cartellino ne chiede dieci. Ma nel tourbillon di accordi in vista, non sarà eventualmente questo il problema con la Roma.

Fonte: GASPORT (A. PUGLIESE, L. PESSINA)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom