Rassegna Stampa

Sky pigliatutto del calcio... anche senza Champions

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-07-2015 - Ore 06:12

|
Sky pigliatutto del calcio... anche senza Champions

IL TEMPO – AUSTINI - Vi lasciamo il giocatore più forte ma «vi facciamo a pezzi lo stesso». La nuova grande sfida di Sky alla concorrenza è chiara: restare la televisione di riferimento del calcio in Italia pur avendo perso la Champions, assegnata a Premium per i prossimi tre anni salvo imprevedibili accordi. La piattaforma satellitare di Murdoch riparte dal «locale» con due prodotti cardine: sarà l'unica a trasmettere tutte le partite di 12 squadre di serie A (Atalanta, Bologna, Carpi, Chievo, Empoli, Frosinone, Palermo, Sampdoria, Sassuolo, Torino, Verona e Udinese) per un totale di 132 gare in esclusiva sulle 380 totali del campionato, e inserirà nel pacchetto «Sky Calcio» l'intero torneo di serie B senza costi aggiuntivi per i suoi abbonati. Sky diventa anche la tv ufficiale dell'Europa League, che vedrà protagoniste in partenza Fiorentina, Napoli e Sampdoria. Nei giovedì di coppa una gara sarà trasmessa in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre), mentre la «casa» del calcio estero rimane Fox Sports, da quest'anno in esclusiva su Sky: ha già preso i diritti di Premier e Fa Cup inglese, Bundesliga, campionato olandese e sta partecipando ai bandi per la Liga spagnola e la Ligue 1 francese.

Altre novità rilevanti: i canali tematici di Roma e Juventus saranno inclusi nell'abbonamento (da definire se nel pacchetto Sport o Calcio) e trasmetteranno le repliche delle partite di Champions dalla mezzanotte del giorno in cui si giocano. Una soluzione concordata con i due club per tenere fidelizzati i tifosi delle rispettive squadre, che sono, non a caso, due delle quattro di serie A (Sassuolo e Torino le altre) ad aver ceduto a Sky i diritti d'archivio. L'accordo con Agnelli e Pallotta si inserisce nell'accesissima battaglia contro l'asse Infront-Mediaset fondato da Galliani e allargato a macchia d'olio da Lotito. Sky mette sul tavolo le sue carte ad Alghero, da dove lancia i nuovi palinsesti. Ed è sicura di non perdere la leadership.«Prima correvamo da soli - dice Fabio Caressa, direttore di Sky Sport 24 - adesso sempre più avversari provano a copiarci. Bene, vi faremo a pezzi lo stesso». Una convinzione condivisa da Matteo Mammì, capo delle Sports Operations. «Per noi la Champions era un investimento anti-economico (700 i milioni spesi da Mediaset, ndr) e abbiamo deciso di puntare sul campionato». Nessun aggiornamento sulla trattativa per un eventuale accordo sulla Champions. «Essendo quotati alla Borsa di Londra - taglia corto il vice presidente esecutivo Jacques Raynaud - non possiamo dire nulla».

Ad arricchire il racconto delle 4.500 ore di eventi in diretta Sky punta forte sui volti: nella squadra di commentatori entra Alex Del Piero, che per ora ha chiuso la sua carriera da calciatore dopo le esperienze in Australia e in India, «ma se arrivasse un'offerta interessante che contempli non solo il calcio la accetterei». Arriva anche Leonardo in coppia con la moglie Billò nella trasmissione sull'Europa League. E Caressa condurrà il nuovo salotto «Sky Calcio Club» della domenica sera. Quando le chiacchiere, ormai, superano le immagini.

 

 

Fonte: IL TEMPO – AUSTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom