Rassegna Stampa

Sos, la Roma non sa più segnare

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-12-2015 - Ore 07:09

|
Sos, la Roma non sa più segnare

GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI/STOPPINI - A forza di provare a capire se la coperta della Roma sia lunga o corta, magari ci si accorge che il nodo vero è molto più tattico, molto più di campo che di scrivania. Perché hai voglia a chiederti perché Dzeko non fa gol. Hai voglia ad applaudire perché sei uscito dal San Paolo senza aver incassato reti. Hai voglia a ricordare la prima Roma di Garcia: pure quella concedeva poco o niente all’avversario, ma condiva il tutto con una produzione offensiva importante. Quella Roma non c’è più. E se Pjanic dice che «in avanti occorre fare di più, dobbiamo lavorare per ritrovare il gol che ci è mancato nelle ultime partite», vuol dire che una spia s’è accesa, che più di un allarme è scattato, che se hai capito come difenderti rischi pure di aver dimenticato come si attacca. L’equilibrio s’è perso, s’è persa la Roma, rimasta al derby dell’8 novembre: da allora, in campionato, solo tre gol, di cui due rigori a Bologna e una punizione di Pjanic a Torino che neppure era un tiro in porta. Non sa più come segnare (solo un gol nelle ultime quattro partite in assoluto), non sa più come tirare se è vero che al San Paolo giusto De Rossi a gioco fermo è riuscito a mandare un pallone nello specchio di Reina. 
Salah dolorante Lancio di Nainggolan per Gervinho, Basta beffato, Marchetti pure, derby vinto e un pieno di fiducia per il prossimo futuro. Trentasei giorni dopo, quello alla Lazio resta l’ultimo gol su azione della Roma in campionato. Non lo è in assoluto solo perché in Champions nel conto va inserita la rete dell’1-6 di Dzeko a tempo scaduto, al Camp Nou. Il resto è noia. È, come ormai certificano anche i numeri, lo zero assoluto senza Gervinho. E verrebbe da dire pure senza Salah, lontano parente — per motivi fisici — del giocatore che inventava da solo azioni da rete a ripetizione. L’egiziano tra l’altro è uscito dal S. Paolo ancora dolorante alla caviglia destra, quella maltrattata da Lulic al derby: situazione da monitorare [...]

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI/STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom