Rassegna Stampa

Spalletti: «Buon test Gerson ha un bel sinistro»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-07-2016 - Ore 07:54

|
Spalletti: «Buon test Gerson ha un bel sinistro»

CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI - «È stato un buon allenamento». È abbastanza soddisfatto Luciano Spalletti, al termine della prima uscita stagionale della Roma. Davanti ad oltre mille tifosi, la formazione giallorossa ieri pomeriggio ha superato 16-0 i dilettanti (giocano in Prima Categoria) del Pinzolo Campiglio. «È stato importante - le parole del tecnico giallorosso- aver ritrovato il clima partita, la squadra ha avuto un atteggiamento corretto».

Nonostante la differenza di valori, la Roma ha preso molto seriamente il test. «I giocatori sanno che cosa li aspetta e come si devono comportare, per essere protagonisti ci vogliono carattere e sacrificio, bisogna essere professionisti in tutti i sensi. La nostra squadra è composta da bravi ragazzi che hanno la testa giusta, ogni tanto glielo ricordo per ottenere quel centimetro in più».

Tra i protagonisti ancora Edin Dzeko, autore di quattro gol, ma anche Mohamed Salah (sue le prime due reti), Iturbe e Federico Ricci, tutti autori di una doppietta. In gol anche D’Urso, Torosidis, Perotti, Ponce, Di Livio e il brasiliano Gerson, a segno con un gran sinistro dal limite dell’aria. «Gerson si è mosso bene, ha un buon piede ed è bravo a trasferire la palla, sembra quasi che non la tocchi. Bisogna provarlo in test più importanti ma è “bellino” a vedersi».

Nuovo esordio anche per Leandro Paredes, che ha giocato davanti alla difesa al fianco di Kevin Strootman (capitano per l’assenza di Totti). «La mia scelta - le parole dell’argentino - è di rimanere, ma non so cosa succederà. Spalletti mi chiede di giocare la palla di prima o a due tocchi, se ci riuscirò potrò fare lo stesso lavoro di Pjanic ed essere il suo sostituto».

Mercato: ieri l’agente di Nacho ha incontrato Walter Sabatini. C’è l’accordo col Real Madrid per il prestito gratuito con diritto di riscatto e contro riscatto in favore degli spagnoli che vogliono mantenere il controllo sul difensore.

Con la stessa formula Sanabria andrà al Betis Siviglia, con cui ha già sostenuto le visite mediche: alla Roma circa 7 milioni di euro, il 50 % sulla futura rivendita e il diritto di recompra.

Fonte: Corriere della Sera - G.Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom