Rassegna Stampa

Sprofondo Roma, Garcia resiste

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-11-2015 - Ore 06:49

|
Sprofondo Roma, Garcia resiste

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - «L’allenatore rimane perché merita la Roma». Nel fiume di parole che hanno seguito la sconfitta della formazione giallorossa contro l’Atalanta, quelle del d.s. Sabatini servono per mettere un punto fermo sul futuro di Rudi Garcia. Fino a quando, lo si saprà dopo la gara del 9 dicembre col Bate Borisov che deciderà il passaggio agli ottavi di finale di Champions. Quel giorno ci sarà a Roma anche il presidente James Pallotta, con il quale i dirigenti e l’allenatore faranno il punto della situazione. 
La crisi romanista, però, è aperta. «È stata la peggiore partita - le parole di Sabatini - degli ultimi anni. Viviamo un momento molto delicato, anzi è quasi drammatico. Ci siamo parlati con lo staff e il mister, dobbiamo prenderci le critiche che ci meritiamo, e ripartire. Non sarà facile uscire da questa situazione perché il nostro credito è crollato. Dopo Barcellona qualcuno ci aveva assolto, questa volta non sarà possibile. Nessuno può essere assolto: né la società, né l’allenatore, né i calciatori ma dobbiamo ripartire da loro. Sono e seri e forti e ce la faranno a ripartire, è difficile dirlo ma ne siamo convinti. Guerra fredda con il tecnico? Se ci fosse realmente o lui non sarebbe l’allenatore o io non sarei il d.s. ma può capitare che io non sia d’accordo con lui». 
Su una cosa, però, sono d’accordo, e cioè sul fatto che bisogna continuare insieme. «Io non mollo - le parole di Garcia a fine gara - sono un combattente e non cambierò atteggiamento dopo una sconfitta [...]

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom