Rassegna Stampa

Stadio blindato, mezza Nord al Napoli

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-04-2015 - Ore 09:16

|
Stadio blindato, mezza Nord al Napoli

 La Curva Nord riapre ai napoletani. A differenza di quanto accaduto all’andata al San Paolo, quando ai giallorossi venne vietata la trasferta, nell’Olimpico blindato di domani ci sarà un settore ospiti. Uno spicchio dei Distinti sarà riservato ai tifosi azzurri non residenti in Campania, quelli per cui non entrano in vigore i divieti imposti dall’Osservatorio del Viminale per le partite «ad alto rischio». E un’altra fetta importante di supporter partenopei occuperà il lato destro della Tribuna Monte Mario. In tutto sono attesi circa duemila azzurri, ma solo un centinaio è riconducibile a gruppi organizzati.
Nella zona del Foro Italico, ha confermato ieri il questore Nicolò D’Angelo durante il comitato per l’ordine e la sicurezza, ci saranno oltre 1.000 agenti, tra polizia, carabinieri e vigili urbani. Sulle gradinate saranno schierati poi altri 700 steward. Una parte importante sarà dislocata proprio nella Nord, a fare da cordone tra gli spettatori di fede giallorossi e quelli partenopei.

GLI AUTOBUS - Tre i ponti presidiati: ponte della Musica, ponte Milvio e ponte Duca D’Aosta. Atac ha predisposto un autobus per ogni ponte e altre 3 navette saranno inviate a Saxa Rubra, dove è fissato il raduno dei sostenitori del Napoli, che poi accederanno allo stadio dal lato Farnesina.
Blindati della polizia presidieranno anche l’area di viale di Tor di Quinto, a ridosso dell’ex Ciak, dove il 3 maggio scorso perse la vita il tifoso napoletano Ciro Esposito, prima della finale di Coppa Italia, durante la guerriglia scoppiata con un gruppo di ultrà romanisti. La madre di Ciro è stata invitata ieri all’Olimpico dal direttore generale giallorosso, Mauro Baldissoni. «La signora Antonella Leardi è sempre la benvenuta, già in passato abbiamo avuto modo di contattarla e di esprimere la nostra vicinanza - ha detto il manager - Purtroppo quello che è successo è un episodio talmente drammatico che va al di là di qualunque rivalità sportiva tra società e società. Poi dobbiamo ricordare che l’avvenimento è occorso anche in circostanze in cui la Roma non era neanche presente. Però ciò non toglie che un evento del genere è un problema di tutti».

IL VERTICE - Tutte le misure di sicurezza definitive saranno definite oggi alle 13 in Questura durante il tavolo tecnico. I cancelli apriranno tra le 9 e le 10, scatterà la solita “zona rossa” intorno al Foro Italico, con il lato di piazzale Clodio riservato ai giallorossi. Ieri si è riunito il Gos (Gruppo operativo sicurezza) e il Comitato per l’ordine pubblico in Prefettura, che ha deciso di istituire in curva Nord un settore riservato ai napoletani. Il divieto di trasferta infatti riguarda solo i residenti in Campania, mentre potranno accomodarsi sugli spalti tutti i possessori della tessera del tifoso (la “Azzurro card”) che non sono domiciliati nella regione di provenienza del club. All’Olimpico in ogni caso non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni: ieri erano stati staccati 4mila tagliandi, che vanno ad aggiungersi alle 27mila tessere degli abbonamenti romanisti.

Fonte: IL MESSAGGERO (L. DE CICCO)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom