Rassegna Stampa

Stavolta ride la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-08-2015 - Ore 07:27

|
Stavolta ride la Roma

IL TEMPO - CICOGNANI - Poteva andare meglio ma anche molto, molto peggio. L'urna di Montecarlo colloca la Roma nel gruppo E con Barcellona, Bayer Leverkusen e il Bate Borisov. Decisamente più fortunati i giallorossi della Juve che pesca Manchester City, Siviglia e Borussia Monchenglabach. Questione di incastri, di quel pizzico di fortuna che in questi casi non guasta. Ci sarebbe voluta una mano fatata, non quella di Dio, perché bastava anche quella di Zanetti e Maldini che hanno sorteggiato i gruppi, mentre i grandi del Barcellona, Zubizarreta, Belletti, Puyol e Abidal, hanno pescato nell'urna delle squadre. E così al penultimo giro di ruota, Puyol chiama il Lione. In corsa c'è ancora la Roma, ma dall'altra parte Maldini tira fuori pallina dei francesi che finiscono in uno dei gruppi meno complicati con Zenit, Valencia e Gent. Sarebbe stato un girone da favola, ma anche così niente male.

Storie che tornano, come l'incontro ravvicinato con il Barcellona di Luis Enrique e il Bayer di Rudi Voeller che per la prima volta torneranno all'Olimpico da avversari. Barça campione, superfavorito anche se contro la Roma non potrà schierare i nuovi acquisti Arda Turan e Aleix Vidal. Il Bayer lo abbiamo visto contro la Lazio, squadra giovane, veloce, tosta, che soprattutto in casa incute un certo timore. Dicevamo di Voeller, cinque stagioni in giallorosso e per il breve volgere di qualche giornata allenatore nel 2004/2005. In casa invece la Roma incontrerà Tin Jedvaj che in giallorosso ha giocato solo una stagione prima di approdare in Germania. Infine i campioni di Bielorussia, trasferta lontana quasi 2500 km, un buon gruppo quello di Yermakovich ma decisamente alla portata della Roma.

Rischia qualcosa di più la Juve perché il City quest'anno vuole provare a vincere tutto, il Siviglia di Emery ha attributi e vuole continuare a stupire anche in Champions dopo due trionfi consecutivi in Europa League, mentre il Borussia appare una spanna sotto ma non va trascurato. Compito difficile, ma non impossibile per una squadra che lo scorso anno è arrivata in finale.

La Roma esordisce il 16 settembre all'Olimpico contro il Barcellona poi, due trasferte di fila in Bielorussia e in Germania. Nel ritorno Bayer in casa, Barcellona fuori e l'ultima il 9 dicembre in casa contro il Bate Borisov. La Juve apre il 15 settembre a Manchester, poi doppia in casa contro Siviglia (30/9) e Borussia (21/10).

Fonte: Il Tempo - M.Cicognani

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom