Rassegna Stampa

Kevin, il gol è amaro - Manolas spaesato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-08-2016 - Ore 07:00

|
Kevin, il gol è amaro - Manolas spaesato

IL MESSAGGERO - ANGELONI - SZCZESNY 6 Non è felicissimo qualche rinvio/rilancio per i compagni, quasi tutti finiscono sulla testa degli avversari. Stoppa Borriello con i piedi a metà primo tempo; bravissimo su Sau nella ripresa, nulla può contro i due gol del Cagliari. 
FLORENZI 5,5 Terzino e capitano: l'amaro e il dolce. Ricambia con la solita prestazione di fatica e idee, specie nel tiro e nella fase di appoggio. Continuo nel su e giù per il campo, nel finale sbaglia il pallone (letale) in uscita. Nel finale stecca la palla del 2-3. Il giallo che prende è un regalo non richiesto di Mazzoleni.
MANOLAS 5Leggerino su Borriello, che gli scappa spesso e volentieri nel cuore dell'area. Anche Sau, nell'azione del 1-2, lo mette in difficoltà nel dribbling stretti. Spaesato. 
VERMAELEN 5,5 L'uomo dal palleggio facile e dagli interventi (troppo) soft. Quando c'è da alzare il ritmo, va in affanno e la squadra spesso viene schiacciata nella propria area. Le mischie fanno spesso paura e Spalletti manda dentro Fazio a dare una mano. 
BRUNO PERES 6 Ci mette pochi secondi per staccarsi dalla linea dei difensori e correre come un cavallo verso la porta di Storari. Fa il terzino sinistro e lo fa discretamente bene. Nella ripresa prova un missile da fuori area, ma Storari c'è. Come al solito. L'assist per Florenzi è un bacio nell'aria.
NAINGGOLAN 6Non cala di livello e continua a correre e a supportare tutti i reparti. Sbaglia qualche scelta di passaggio e nel finale è preso dalla stanchezza. 
DE ROSSI 5,5 Si vede e non si vede, si occupa soprattutto del semplice e qualche volta lo sbaglia. Non ha la fascia di capitano al braccio: ci piace pensare che sia una sua scelta e non una punizione. Ma non è così.
STROOTMAN 6,5 La rete avversaria gli dà il bentornato, il ritorno al gol è una seconda vita, 934 giorni dopo (Roma-Napoli di Coppa Italia). Stavolta non deve correre per tutti e certe giocate sono più lineari. Becca un paio di colpacci, ma il nuovo ginocchio regge alla grande. Poi si sfinisce e lascia il posto a Paredes.
PEROTTI 6 Il rigore segnato quasi da fermo sta diventando un marchio di fabbrica. Agisce più al centro del campo, l'impressione è che si diverta di più lì. Con l'ingresso di Dzeko, si sposta a sinistra e anche per stanchezza, si defila un po' fino a lasciare il posto a Fazio. Musino. 
SALAH 5,5 Allarga di pochissimo un piattone di sinistro, serve a Dzeko la palla assist per Strootman. Fa poche cose ma le fa quasi tutte bene, perdendosi certe volte nella scelta finale. Di bello è che fino alla fine corre come un motorino truccato. 
EL SHAARAWY 6 Si procura il rigore che apre in due la partita, poi è protagonista di una splendida azione che sta per portare Salah al gol. Spalletti gli chiede un maggiore lavoro di copertura.
DZEKO 6 Entra e vola subito in cielo (su palla di Salah) per l'assist a Strootman, poco dopo rischia due volte di segnare con un doppio diagonale di destro. Attivo, vigoroso e anche un po' sfigato.
FAZIO 5 Brutto, sporco e cattivo. E di testa le prende tutte. Quasi tutte... 
PAREDES NG Subentra a dieci dalla fine, perché in quella fase serve più cervello che muscoli. Prova a far girare e rifiatare la squadra. Ma la palla sempre in area della Roma finisce. E gira gira...
SPALLETTI 5 Il risultato pieno non arriva, la reazione e prestazione solo a metà. Il gioco c'è a momenti, a folate. La squadra crea tanto ma la difesa ancora continua a ballare. Migliorabile ovunque. Necessariamente. Anche lui alla fine si dispera. E nota che si lotta poco.
MAZZOLENI 5 Scelte sbagliate, ammonizioni esagerate o non viste, dimostra di non essere un grandissimo.

Fonte: IL MESSAGGERO-ANGELONI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom