Rassegna Stampa

Strootman boccia Pjanic «Alla Juventus? No, io no»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-07-2016 - Ore 06:47

|
Strootman boccia Pjanic «Alla Juventus? No, io no»

CORRIERE DELLA SERA - Una battuta e una risposta per conquistare i tifosi giallorossi, ancora in attesa di buone notizie dal calciomercato.

Kevin Strootman, avviato sulla buona strada per ritornare il campione del primo anno della gestione Garcia, la «lavatrice» che ripuliva il gioco, ha mostrato nel frattempo di aver molto migliorato l’italiano, fluente nella conferenza stampa di Pinzolo. Due i picchi che hanno fatto il pieno di «mi piace» sui social. Il primo alla domanda «La Juve ha preso tanti giocatori, Benatia, Pjanic…». Risposta, ridendo: «Chi?». Il secondo alla domanda «Tu andresti mai alla Juventus?». Risposta: «No, io no».

L’olandese ha confermato la sua voglia di bruciare le tappe: «Fisicamente sto bene, ma c’è ancora strada per essere al 100%. Spalletti ha detto bene: ho bisogno di giocare». Non ha voluto, invece, parlare del contratto, che scadrà nel giugno 2018: «Il mio procuratore sta parlando con la società, ma io voglio concentrarmi per giocare. Non è importante il contratto. Ho sentito sempre il sostegno del club, ma voglio lasciare il segno sul campo per essere importante».

Resta un problema, invece, il contratto di Kostas Manolas, che vede crescere ogni giorno la lista di chi vorrebbe acquistarlo, promettendogli ponti d’oro. Dopo alcuni club di Premier League si è fatto avanti il Borussia Dortmund, che ha offerto 30 milioni di euro alla Roma e un contratto quinquennale da 4 milioni netti a stagione per il difensore greco. Manolas guadagna alla Roma poco più di un milione e mezzo e Sabatini vorrebbe salire al massimo a due milioni più bonus. Una differenza con le offerte straniere che il procuratore del calciatore definisce «una mancanza reale di trattativa». Il problema è che fino al 31 agosto, in caso di vendita, la Roma dovrebbe corrispondere all’Olympiacos il 50% del ricavato. Discorso che rinvia la cessione, eventualmente, al prossimo campionato o a gennaio.

Il presidente James Pallotta, contattato dal Corriere dello Sport, si è detto come sempre molto fiducioso del futuro giallorosso: «Sono convinto che la squadra si farà trovare pronta per i preliminari di Champions League, non ho dubbi». Pallotta ha anche dato per fatta la trattativa che, dopo Juan Jesus, porterà anche Nacho alla corte di Luciano Spalletti: «Sono assolutamente soddisfatto di queste operazioni».

Sanabria è andato al Betis con una formula complessa: 7,5 milioni alla Roma, più il 50% di un’eventuale rivendita e diritto giallorosso di «recompra» a 11 milioni per le prossime due stagioni e a 14,5 per la terza. Benatia - uno dei nomi che erano stati fatti per il mercato, insieme a Witsel e Vermaelen - va alla Juve: 3 milioni al Bayern per il prestito e diritto di acquisto per altri 17. Oggi a Pinzolo è prevista la conferenza stampa di Mario Rui.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom