Rassegna Stampa

Strootman guida il coro «La vittoria del cuore»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-10-2013 - Ore 07:47

|
Strootman guida il coro «La vittoria del cuore»

Il leitmotiv della giornata è: «Lavittoria del cuore,la vittoria di tutti». Lo ha detto Garcia e ribadito Ljajic e Bradley. È difficile pensare in effetti a uno che per rendimento si sia staccato dagli altri. Possiamo pensare a Castan, a De Rossi, sicuramente non possiamo non menzionare Strootman. L’olandese è sempre più convincente. Piede raffinato, fisico da tedesco. Le sue lunghe leve sono quelle di un robot, ha il corpo di Srecko Katanec (sloveno, ex Sampdoria anni 89/’94) e la classe, mista a forza, di Frank Rijkaard. Kevin, quando c’è da lottare non si tira indietro, quando c’è da tirare fuori il colpo da maestro,si esalta.

TUTTI PER TUTTI «Abbiamo vinto la partita con il cuore. Siamo una squadra solida. Le cose si sono complicate con l’espulsione, ma siamo stati bravi a lottare. Nell’intervallo ci siamo detti: qui si vince. E questi tre punti sono merito di tutti», ne è convinto Kevin. «E non dimentichiamole assenze. Bradley è l’emblema di questa squadra, tornava da tanto e ha segnato: significa che chi entra può cambiare volto alla gara. Il centrocampo Pjanic- De Rossi-Strootman tra i più fortid’Europa? Con Daniele la palla è in cassaforte; Mire è un giocatore elegante e chi sta vicino a lui gioca bene, ma tutti in squadra hanno fatto bene. Tutti sono importanti »,chiude Strootman.

IL CHIARIMENTO DI DE SANCTIS Insultato per tutta la partita, offeso dai suoi ex tifosi.De Sanctis a fine partita esulta in manieravivace verso la tribuna. Un modo per vendicarsi contro chi lo ha beccato? «Volevo solo condividere la gioia della vittoriaconimieitifosi. Nessun gesto polemico», assicura Morgan. Di polemiche in campo senesonoviste tante, però.Atestimoniarlo, la rissa scatenatasi nel finale, con Castan e De Rossi che andavano a dividere Pereyra e Marquinho, e prima ancora De Sanctis da Pinzi.Animi accesi per una sconfitta mal digerita dall’Udinese.

IL CAPITANO VICINO Francesco Totti da Roma invia la gioia per la vittoria attraverso il suo blog. «Bravi i miei compagni che hanno dimostrato tutti quanti coraggio, forza e, come diciamo noi, due palle così! Grazie ai nostri tifosi, ci hanno sostenuto alla grande anche contro l’Udinese che in casa non perdeva da una vita».

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom