Rassegna Stampa

Strootman: “Il capitano? Lui è un vero boss”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-09-2013 - Ore 09:59

|
Strootman: “Il capitano? Lui è un vero boss”

C’è chi è in nazionale e chi a Trigoria già ha cominciato a preparare il post sosta, quando la Roma dovrà affrontare il Parma al Tardini. Garcia ha ricominciato a lavorare con pochi intimi, ma Trigoria non è stata un villaggio vacanze. Percosi a ostacoli, allenamento con il pallone, il gruppo ha faticato seppur la ripresa del campionato è lontata e il Verona è stato affrontato solo due giorni prima. Gli assenti in giro per l’Europa erano: De Rossi, Florenzi, Strootman, Pjanic, Benatia, Torosidis, Gervinho, Bradley, Maicon e Lobont

Strootman, in ritiro con l’Olanda, ha parlato a un’emittente del suo paese. È tornato sul suo debutto ufficiale con la maglia della Roma, coinciso col 3-0 sul Verona: «Ora i tifosi sono entusiasti. Quando va bene è tutto fantastico, quando va male è drammatico. Finora è positivo, non hanno motivi per lamentarsi e sono contento di questo, bisogna fare in modo che rimanga così». La sua partita, benino. Veniva da un infortunio alla caviglia. «Sì, è andata bene, è sempre bello vincere la prima partita davanti ai propri tifosi. Siamo stati fortunati a fare tre gol in rapida successione nel secondo tempo. A livello di condizione fisica ero un po’ in difficoltà, anche perché ho fatto soltanto due allenamenti col gruppo. Ma come dicevo, è bello giocare con De Rossi e Pjanic accanto, ti mette in condizioni di giocare tranquillo anche tu». L’impatto con Totti? «Lui è il boss, un grande. Ci sa ancora fare. Gioca in modo diverso rispetto al passato, ma ha sempre una grande visione. Se Francesco si occupa anche dei giocatori nuovi e dei giovani? Ci prova, ma non parla una parola di inglese, però un po’ col linguaggio dei segni un po’ col mio limitato italiano riusciamo a comunicare». 

MIRALEM REPLICA –  Anche Miralem Pjanic è tornato su Roma-Verona, dal ritiro della sua nazionale a Hrasnica. Il centrocampista giallorosso ha innanzitutto spiegato la sua assenza alla prima seduta d’allenamento della selezione balcanica, dovuta al suo impiego domenica nella gara della Roma: «È tutto ok, sono stato fuori solo per motivi precauzionali. Il gol contro il Verona? L’ho rivisto e registrato. Sono contento, è stato davvero un bel gol. Spero di farne altri». 

VERSO IL DERBY –  La Roma ha ufficializzato la modalità della vendita dei biglietti del derby, quarta giornata di campionato, domenica 22 settembre ore 15. Prevendita riservata ai titolari di Aa Roma club privilege non abbonati: dalle ore 12 di venerdì 13, alle ore 20 di domenica 15 settembre presso tutti i punti vendita abilitati. Prevendita libera: dalle 10 di lunedì 16, alle 13 di domenica 22 (asromastore); dalle ore 10 di lunedì 16, alle 15 di domenica 22 (ricevitorie Lis).

Fonte: (Il Messaggero)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom