Rassegna Stampa

Strootman: sono più forte di prima, voglio lo scudetto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-05-2016 - Ore 08:32

|
Strootman: sono più forte di prima, voglio lo scudetto

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - «Mantenere questa rosa sarebbe come un rafforzamento». La considerazione, di qualche giorno fa, del d.s. Sabatini sul mercato della Roma diventa ancora più vera se riferita al centrocampo giallorosso. Nel settore che tutti gli allenatori reputano più importante per la costruzione di una squadra vincente, infatti, la Roma può vantare quattro calciatori top: De Rossi, Nainggolan, Pjanic e Strootman. Un’abbondanza che in tre stagioni la Roma non ha potuto sfruttare né con Rudi Garcia né con Spalletti, soprattutto a causa degli infortuni dell’olandese. Nei due anni e mezzo di gestione del tecnico francese i «quattro moschettieri» hanno giocato insieme solo cinque spezzoni di partite (Torino, Genoa, Sampdoria, Inter in campionato e Juventus in Coppa Italia), per un totale di 94 minuti. Nei sei mesi spallettiani, invece, i minuti sono stati 62, quelli iniziali dell’ultima gara della stagione al Meazza contro il Milan, vinta 3-1.

Un punto da cui vorrebbe ripartire Luciano Spalletti, se la società riuscirà a respingere gli assalti delle big europee, pronte ad offerte ricchissime per Nainggolan (Chelsea) o a pagare la clausola di 38 milioni di euro (Juventus, Bayern Monaco, Barcellona e Psg) per Pjanic. Non hanno offerte De Rossi, ma solo perché va per i 33 anni ed entra nell’ultimo anno di contratto, e Kevin Strootman, rientrato da poco dopo la terza operazione al ginocchio.

L’olandese ieri sera è tornato a vestire anche la maglia della nazionale nell’amichevole che gli Orange hanno disputato contro l’Irlanda. «Io mi sento più forte di prima - le sue parole al sito internet della Roma - e il prossimo anno punteremo a vincere lo scudetto. Per farlo ci vuole fortuna, ma anche stabilità e continuità. Abbiamo fatto bene nella seconda parte della stagione, ma negli ultimi cinque anni la Juventus è stata semplicemente la squadra più forte. Per questo dovremo migliorare ed essere sempre al cento per cento. Sarà una bella sfida perché un club come la Roma deve puntare al titolo ogni anno».

Magari con l’aiuto dei tifosi. «Spero che tornino, avere il loro sostegno è importantissimo: ci possono dare 6 o 9 punti in più a campionato».

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom