Rassegna Stampa

Szczesny-bis: ci siamo. E Nacho è più vicino

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-07-2016 - Ore 15:50

|
Szczesny-bis: ci siamo. E Nacho è più vicino

IL CORRIERE DELLO SPORT – D’UBALDO  – Non ci saranno nuovi arrivi a Pinzolo. In questi otto giorni di ritiro in Val Rendena Spalletti lavorerà con i trenta giocatori che ha convocato e che hanno raggiunto Pinzolo ieri pomeriggio. Molti giovani, solo tre volti nuovi: Mario Rui, Alisson e Gerson, oltre ai ritorni di Ricci, Paredes, Iturbe e Skorupski. Sarà questa, nelle intenzioni del tecnico, la fase più importante della preparazione e dovrà affrontarla con quello che passa il convento, il blocco di titolari e qualche giovane, in attesa dei Nazionali che si uniranno ai compagni dalla tournèe negli Stati Uniti, che avrà inizio il 23.

STRATEGIE – La Roma ha ancora diverse lacune da colmare, soprattutto in difesa. Manca un difensore centrale da affiancare a Manolas, un titolare che possa supplire all’assenza di Rüdiger, fermo ai box per l’infortunio al ginocchio almeno fino a ottobre. Sabatini è al lavoro per completare l’organico, ma la Roma non può investire senza aver prima incassato da alcune cessioni. Per questo motivo all’inizio della prossima settimana il direttore sportivo spera di poter por- tare a termine le trattative con il Betis Siviglia per Sanabria e una di quelle che riguarda Ljajic, Torino o Celta Vigo. L’attaccante paraguaiano è vicinissimo al club spagnolo, ieri anche l’allenatore del Betis, Gustavo Poyet, ha fatto capire di aspettarlo: «Con Sanabria abbiamo avuto una buona conversazione. Abbiamo chiesto le autorizzazioni per chiedere al giocatore cosa ne pensava. Però non ha firmato e preferisco non parlare di lui adesso: guardate cosa è successo con Bielsa…». La sua cessione dovrebbe fruttare complessivamente quasi dieci milioni. Per quanto riguarda Ljajic, venerdì l’entourage dell’attaccante serbo ha incontrato nuovamente il Torino, che ha pareggiato l’offerta del Celta Vigo. Ora l’ultima parola spetta al giocatore che deve prendere una decisione entro la prossima settimana. Ma Ljajic, a differenza della Roma, non ha fretta, avendo il contratto in scadenza tra un anno.

SPRINT PER SZCZESNY – La prossima settimana sarà decisiva anche per Szczesny. La Roma deve ancora perfezionare l’accordo economico con l’Arsenal, questione di 500.000 euro. Il portiere spinge per questa soluzione e avrebbe preferito continuare a lavorare con il preparatore dei portieri Guido Nanni, che è stato sostituito da Marco Savorani. Szczesny comunque è in vacanza in Giappone, non arrivebbe in ritiro a Pinzolo, ma riprenderebbe il suo percorso con la Roma direttamente negli Stati Uniti.

RISALE NACHO – Tra i difensori due trattative potrebbero trovare sviluppi positivi la prossima settimana. Juan Jesus e Nacho possono arrivare in prestito, la formula che in questo momento può permettersi la Roma. Per il primo l’Inter però vuole inserire l’obbligo di riscatto, fissato a nove milioni. Più facile ancora arrivare a Nacho, che Sabatini in un primo momento aveva accantonato per cercare un centrale mancino. Il Real Madrid è disposto a darlo in prestito gratuito e il giocatore ha già dato la sua disponibilità. Non guadagna neanche tanto: 1,8 milioni a stagione. Restano in stand by Caceres e Zabaleta. Sul primo permangono le remore sulle condizioni fisiche, ha ripreso da poco a correre e avrà bisogno ancora di due mesi per recuperare la condizione dopo l’intervento al tendine. Per Zabaleta c’è stato per ora il veto di Guardiola. Più difficile arrivare a Vermaelen, al quale il Barcellona dà una valutazione elevata, superiore ai dieci milioni. Ma i difensori che dovrebbero arrivare sono due, perché anche Zukanovic è in lista di partenza, non avendo convinto al cento per cento Spalletti. Per il bosniaco c’è l’interessamento dell’Atalanta.

ANOCIC – In tema di difensori, la Roma ha deciso di puntare su Silvio Anocic, campione d’Italia con la Primavera, terzino sinistro impegnato ora agli Europei Under 19, con la Nazionale croata della quale è capitano. Il club giallorosso è intenzionato a proporgli un contratto di cinque anni appena rientrerà dell’Europeo. L’attaccante Ponce potrebbe trasferirsi in prestito allo Sporting Gijon.

Fonte: Il Corriere dello Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom