Rassegna Stampa

Szczesny contro Skorupski comunque vada sarà polacco

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-10-2015 - Ore 07:10

|
Szczesny contro Skorupski comunque vada sarà polacco

IL MESSAGGERO - CARINA - Szczesny da un lato, Skorupski dall’altro: il derby polacco è servito. Il primo è il presente, l’altro a Trigoria è considerato il futuro. Storie diverse ma (forse) chissà, un domani in comune. Roma-Empoli è anche la sfida a distanza tra i due portieri polacchi, un inedito nel nostro campionato. Per loro ha sempre garantito Boniek, che quando è stato interpellato per un giudizio non ha mai lesinato complimenti ad entrambi: «Szczesny è portiere esperto, alto e bravo tecnicamente sia tra i pali che con i piedi. Chi ne mette in dubbio le doti, non capisce nulla di calcio – disse ad agosto, poco dopo l’annuncio del prestito dall’Arsenal – Skorupski? La Roma, ha fatto un affare. È un portiere di grande qualità, già nel giro della Nazionale. Ha un fisico da buttafuori, è un ragazzo serio e un gran lavoratore. Ma soprattutto ha i mezzi giusti per sfondare». (Anche) Dalle parole di Zibì si evince come attualmente Szczesny sia certamente più forte rispetto a Lukasz ma che il potenziale fenomeno rimanga Skorupski. Che poi, al netto delle smentite. È ciò che pensano in molti a Trigoria. 
RIVALITA’Szczesny (foto Mancini) per ora si gode la sua nuova avventura a Roma. Del resto è un tipo abituato alle rivalità. In Inghilterra se la vedeva con Ospina mentre in nazionale fa molto discutere il dualismo con Fabianski (Swansea), attualmente il titolare. Ma anche alla Roma, non ha trovato la porta spalancata: nonostante ciò gli è bastato poco per mettere in panchina un totem come De Sanctis. All’inizio della stagione c’era chi parlava di alternanza: per ora non c’è e l’impressione è che se non subentreranno infortuni (come già accaduto per un paio di settimane) o squalifiche, non ci sarà. Szczesny è il titolare sia in campionato che in Champions. A De Sanctis, oltre alla coppa Italia, il compito di farsi trovare pronto (come ha già fatto) in caso di necessità. Ha idee diverse invece Skorupski che domani all’Olimpico vuole fare bella figura. Anche perché ha accettato il prestito all’Empoli ad una sola condizione: crescere per tornare a Trigoria. «Ho soltanto un obiettivo, tornare alla Roma per fare il titolare», le sue parole il giorno della presentazione al club toscano. Volontà chiare che dovranno trovare conferma sia nella crescita tecnica del ragazzo che nelle idee di mercato di Sabatini. Szczesny è in prestito secco e va acquistato dall’Arsenal.
DZEKO IN GRUPPOIntanto ieri Dzeko è tornato in gruppo. La sua convocazione con l’Empoli appare scontata, meno il suo impiego dall’inizio. Più probabile che il bosniaco possa giocare uno spezzone di gara nella ripresa. Nelle prove tattiche effettuate da Garcia, Ruediger (in ballo anche Castan) ha fatto coppia con Manolas, Torosidis a destra con tridente offensivo composto da Salah, Gervinho e Florenzi.

Fonte: IL MESSAGGERO - CARINA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom