Rassegna Stampa

Szczesny, Florenzi e Rüdiger: quanti equivoci

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-12-2015 - Ore 07:56

|
Szczesny, Florenzi e Rüdiger: quanti equivoci

GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - Cambiano le squadre e gli interpreti. Ma gli scivoloni di Sabatini nel costruire le squadre sono sempre gli stessi. E spesso avvengono lì, nella costruzione della difesa. In quella attuale ci sono tre equivoci: il portiere, il difensore centrale e il terzino destro. 
IL PORTIERE È arrivato Szczesny, che come prima cosa ha chiesto il prestito secco, senza diritto di riscatto. Perché vuole tornare all’Arsenal e vede Roma come una tappa di passaggio, buona per rilanciarsi e non «marcire» in panchina. Garcia ci ha creduto, il polacco ha iniziato anche bene. Poi qualcosa è cambiato, fino all’avvicendamento di domenica scorsa. «Scelta tecnica», dice Garcia. Il che, tradotto, vorrebbe dire che Szczesny è stato bocciato e che da oggi in poi il titolare sia di nuovo De Sanctis. Poi a giugno si cambierà definitivamente, in arrivo il brasiliano Alisson (o Sportiello). 
IL DIFENSORE CENTRALE Qui c’è l’altro buco di mercato, quello dove bisognava intervenire adeguatamente. Castan ancora non è lui (ma poteva essere messo in preventivo), Rüdiger non ha mai convinto e sembra ancora approssimativo in numerose situazioni di gioco. Ha fisicità ed atletismo, difetta di qualità tecnica e automatismi difensivi. Ecco allora perché, nonostante le smentite, la Roma tornerà su Benatia. Forse pure a gennaio (prestito con possibile opzione su Manolas). 
IL TERZINO DESTRO Poi c’è Florenzi, nominato proprio ieri con Messi e Wendell Lira tra i finalisti del Fifa Puskas Award («Un onore, sarebbe fantastico vincerlo», dice lui). Per Sabatini continua a valere Dani Alves, ma se tu hai Dani Alves lo fai giocare lì, non lo fai girare come una trottola come fa Garcia con Florenzi. Di fatto, a Trigoria (almeno non tutti) non sono convinti che sia il ruolo giusto. Il problema, però, è che dietro c’è il vuoto. Maicon è un ologramma, Torosidis in regresso. Ed allora i problemi restano. Quasi sempre tutti in difesa. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom