Rassegna Stampa

Szczesny: «Qui sto bene Stavolta fermo Chicharito»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-11-2015 - Ore 07:45

|
Szczesny: «Qui sto bene Stavolta fermo Chicharito»

GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI - Prima certezza: il tempo di Roma a Wojciech Szczesny piace parecchio. Seconda: dopo la doppietta dell’andata, «Chicharito» Hernandez lo preoccupa. D’altronde, sul primo punto nessuna sorpresa. Sollecitato la scorsa settimana sull’Arsenal, il portiere ha espresso un desiderio «londinese» che ha immalinconito i tifosi della Roma. E così stavolta spiega: «La mia risposta va compresa bene. Sono un giocatore dell’Arsenal e ho un contratto con l’Arsenal. Per questo ho detto che se mi rivogliono, allora tornerò, non ho altro da dire. Detto questo, sono molto felice qui e voglio dare il mio massimo per questo club finché ci resterò. Che sia per una stagione o per 10, darò il mio 100% fino all’ultimo e poi vedremo quello che sarà. Si parla di un mio rientro all’Arsenal. Ne riparliamo a fine stagione, per adesso sono felice e sto benissimo qui. La città è magnifica, il clima stupendo e sono molto felice e onorato di rappresentare questo grande club. Posso soltanto dare il meglio di me ogni singolo giorno per ripagare la fiducia dell’allenatore e di tutto lo staff. Sto davvero bene qui. Farò del mio meglio per la squadra». 
CACCIA AL BIS Per farlo occorrerà riprendersi dalla maledizione europea che lo ha colpito dopo l’infortunio col Barcellona: da quel momento (col Bate e col Bayer) le sue prestazioni sono andate in calando, per questo non sorprende l’attenzione a Hernandez. «È un grande giocatore. Aveva segnato molti gol già con lo United prima del passaggio al Leverkusen. Ha giocato anche nel Real, e questo dà la misura del suo valore. All’andata ha segnato due gol, lo terremo d’occhio e faremo il possibile per impedirgli di ripetersi. Ora mi sento bene. Naturalmente, dopo l’infortunio, le prime settimane non ero brillante come avrei voluto, ma sono pronto a aiutare la squadra». Meglio così, perché l’unica volta che la Roma ha avuto la porta inviolata in 14 partite è stato col Frosinone. Come dire, sarebbe bello stasera fare il bis, visto che l’attacco fa scintille. 
LAZIO SNOBBATA Titoli di coda sul derby che incombe. I giocatori della Lazio pare abbiano attaccato nel loro spogliatoio l’immagine di Szczesny che esulta dopo i gol dell’Atalanta ai biancocelesti. Sensazioni? «Non è una mia preoccupazione. Penso al Leverkusen, non a quello che succede nella Lazio». Fino a stanotte, difficile dargli torto. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom